USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Volkswagen ribalta il mondo delle ricariche per auto elettriche

Volkswagen sta pensando a un robot in grado di raggiungere una autonomia una vettura elettrica rimasta senza carica per farle "il pieno" grazie a una batteria a rimorchio da 25 kW

Le auto elettriche non sono più un fenomeno circoscritto a pochi appassionati ma una realtà diffusa a livello globale. Per colmare il gap con le vetture a propulsione termica, confrontando i modelli dei vari segmenti, serve ridurre la distanza tra prezzi e autonomie. Se per le questioni economiche i vari incentivi sono un utile cuscinetto, per quanto riguarda le ricariche c’è ancora da lavorare, ma i principali brand, tra cui Volkswagen, stanno facendo notevoli passi in avanti e ora vi spieghiamo perché.

Se l’auto non va alla ricarica, è la ricarica che va all’auto

Volkswagen ha dato il via a un nuovo progetto di Volkswagen che risolverà il problema di dover calcolare la propria tratta in base alla necessità di dover trovare una colonnina per ricaricare la vettura. Alla base c’è un’idea molto semplice: avere un robot in grado di muoversi in maniera autonoma portando con sé una piccola batteria da collegare alla macchina rimasta a secco… di energia.

Insomma, se l’auto non va alla ricarica, è la ricarica che va all’auto. Tutto il processo avviene attraverso l’utilizzo di una semplice app: si segnala la necessità di ricerca, il robot si muove verso il veicolo lo carica e solo quando questo sarà riportato il robot farà ritorno alla base per caricarsi a sua volte e riprendere ad assistere altri automobilisti bisognosi. Insomma, addio problemi di carica. Forse. Già, perché all’orizzonte non c’è ancora una data cerca di sviluppo, ma l’idea ci piace già tanto.

TUTTO SU Volkswagen
Articoli più letti
RUOTE IN RETE