Auto elettriche, entro il 2040 saranno il 35% delle immatricolazioni

Si prevede che a livello mondiale, entro il 2040, le vetture elettriche saranno rappresenteranno il 35% delle immatricolazioni. In Italia abbiamo ancora alcuni problemi strutturali, che con un po' di impegno possono comunque essere superati.

Smart Mobility World, l’evento dedicato alla mobilità intelligente che si tiene presso il Centro Guida Sicura ACI-SARA di Lainate, vede protagoniste la mobilità elettrica e le reti di connessione delle città. Secondo una previsione Arthur D. Little entro il 2040 le elettriche rappresenteranno il 35% delle immatricolazioni totali a livello mondiale. Numeri che ci auguriamo diventino realtà anche in Italia, dove qualche carenza infrastrutturale ancora c’è, nonostante il grande impegno di numerose Case automobilistiche.

La situazione delle colonnine e delle infrastrutture italiane è stata discussa nell’incontro ”Smart 2.0, i nuovi servizi e le nuove infrastrutture intelligenti per le persone, le città e le strade”, svoltosi proprio a Smart Mobility World. Queste le parole di Antonio Pettierre, di Telecom: ”Attualmente siamo a 8 miliardi di oggetti connessi e si prevede che entro il 2020 si arriverà a 20 miliardi, compresi quelli nelle auto. È importante avere piattaforme, infrastrutture che permettono di gestire in modo intelligente questi oggetti. Questi, infatti, producono un’enorme mole di dati, i big data. A titolo di esempio, in tre giorni si producono tanti dati quattro in 4.000 anni di storia dell’umanità”.

ARTICOLI CORRELATI