Auto a GPL e Metano, dal 1° marzo 2012 incentivi per installare l’impianto su Euro 2 e 3

Incentivi tra 500 e 650 euro per trasformare a Gas la propria auto Euro 2 o Euro 3, risparmiando sul carburante grazie all'impianto GPL o Metano. Ecco tutti i 600 comuni aderenti all'iniziativa

Nuovi Incentivi 2012 per Auto a GPL e Metano
Da giovedì primo marzo 2012 parte sul sito del Consorzio Ecogas (www.ecogas.it) la possibilità di prenotarsi per le due iniziative di incentivi alla trasformazione della propria auto o veicolo commerciale Euro 2 o 3 con l’impianto a gas GPL o Metano. La campagna di promozione dei carburanti ecologici, che era stata sospesa nel 2006, riparte grazie all’accordo tra il Ministero dell’Ambiente e una Convenzione di 600 comuni con capofila Parma.

Auto a GPL tutti i modelli 2012

Incentivi sia per Auto che per Veicoli Commerciali
I residenti nei comuni aderenti all’iniziativa potranno così registrarsi e prenotare la riduzione del costo dell’impianto a gas usufruendo degli incentivi per le auto Euro 2 ed Euro 3. L’ammontare dell’incentivo è di 500 euro per il GPL e di 650 per l’impianto a Metano, di cui 150 sono a carico delle officine che effettuano l’installazione. L’incentivo è esteso anche ai veicoli commerciali, per i quali è possibile usufruire di incentivi maggiori, pari a 750 euro per la trasformazione a GPL e 1.000 euro per quella a gas Metano.

600 comuni aderiscono
La procedura per ottenere l’incentivo è semplice: è necessario prenotare la trasformazione a GPL o a metano presso un’officina aderente all’iniziativa, la quale, dopo avere verificato su www.ecogas.it  la disponibilità dei fondi e ottenuto il codice di prenotazione attribuito a ciascun intervento (che garantisce l’accantonamento del fondo), comunica al beneficiario quando potrà installare sul suo veicolo l’impianto a gas. Sul medesimo sito è disponibile anche l’elenco delle officine e dei Comuni che hanno aderito alla campagna di incentivi per i carburanti alternativi ed ecologici

Maggiori informazioni:
Incentivi auto GPL

 

 

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI