Di Maio: niente ecotassa sul Diesel ma incentivi su elettriche, ibride e metano

Sotto la spinta di Luigi di Maio e dei Cinque Stelle sembrano confermati gli eco incentivi per auto elettriche e ibride con una ecotassa spostata in alto (su spinta della Lega Nord) per le auto di lusso e SUV.

Dopo l’intervento di  Luigi di Maio  in cui spiegava in un’intervista a Mattino Cinque che “Non ci sarà nessuna tassa sull’auto delle famiglie degli italiani né nuove né in uso-  tornando alla bufera scatenata negli ultimi giorni –sarà introdotto solo un ecobonus sulle auto elettriche, ibride e a metano, perché ci sono città ostaggio dell’inquinamento.”

Il Governo ha quindi ascoltato le critiche di associazioni e costruttori, a cominciare da FCA che ha minacciato di rivedere gli investimenti del Gruppo in Italia. La manovra prevederà quindi dei più canonici eco incentivi rispetto al sistema proposto dal sottosegretario alle infrastrutture e trasporti Michele dell’Orco sui social martedì 4 dicembre che “grazie al meccanismo del bonus/malus le auto più inquinanti costeranno di più, perché dovranno pagare un’imposta in base alla CO2 prodotta (parametro poco indicativo, ndr.)  e dunque acquistare vetture meno inquinanti sarà anche più conveniente.”

Ecotassa solo su auto di lusso

Da fonti interne al Governo si apprende poi che l’Ecotassa rimarrà presente esclusivamente sulle auto di lusso con livelli inquinanti superiori di 20 punti rispetto alla prima comunicazione. Le auto del mercato generalista quindi non verranno toccate, mentre la tabella dovrebbe rispondere a questi valori anche se potrebbe essere ulteriormente rivista al rialzo partendo quindi dai 140-150 g/km per non colpire nessuna vettura economica o di piccole dimensioni.

130-140 g/km: 150 €
140-150 g/km: 300 €
150-160 g/km: 400 €
160-170 g/km: 500 €
170-180 g/km: 1.000 €
180-195 g/km: 1.500 €
195-210 g/km: 2.000 €
210-270 g/km: 2.500 €
>270 g/km: 3.000 €

Dall’altra parte l’ecobonus dovrebbe restare per le auto meno inquinanti e più precisamente 1.500€ per ibride, 3.000€ per ibride plug-in e 6.000€ per vetture completamente elettriche.  Il metano non si capisce ancora se rientrerà o meno e bisognerà capire se ci saranno coperture sufficienti. La disscussione non è terminata ed anzi l’Aula ha chiesto un giorno di sospensione e quindi è meglio restare cauti anche se pare che gli ecoincentivi siano ormai salvi e l’eventuale ecotassa sarà solo per le vetture più care e di lusso oltre che più inquinanti.

Bruxelles apre ai Gilet Gialli

L’intenzione di Emanuel Macron di sfiorare il 3% di rapporto debito/pil per andare incontro ai Gilet Gialli sembra sulla via dell’approvazione da Moscovici. Di Maio in merito ha commentato che “Avrei tanta voglia di rispondere, ma Conte e Tria stanno trattando con Bruxelles e non voglio creare problemi- ma che –oggi è un’Europa che guarda ai Paesi in maniera diversa”.

ARTICOLI CORRELATI
info ADV
RUOTE IN RETE