Rifornimento metano self service attivo da marzo

Potrebbe entrare in vigore a marzo o ad aprile il decreto che permette agli automobilisti di fare rifornimento self-service di metano, gas naturale che alimenta molte delle vetture circolanti nel nostro Paese.

AGGIORNAMENTO: Finalmente anche in Italia si potrà permettere il rifornimento self-service di metano, o gas naturale che dir si voglia: gli automobilisti potranno fare rifornimento in piena autonomia, anche di notte.

Lo scorso 21 febbraio il Ministero dell’Interno e dello Sviluppo Economico hanno firmato lo schema di decreto relativo al rifornimento self-service di gas naturale, il passaggio che ha seguito il vaglio della Commissione Europea avvenuto il 28 gennaio scorso. Secondo Federmetano, entro marzo 2019 vedremo il decreto entrare nella Gazzetta Ufficiale e, di conseguenza, l’effettiva entrata in vigore della normativa nei successivi trenta giorni.

Il tutto necessita comunque di alcuni passaggi quasi obbligatori, ad esempio un mini-corso di formazione per gli automobilisti, ad esempio un video tutorial e un cartello multilingue che illustri i passaggi fondamentali del processo di rifornimento self-service.

Il sistema di rifornimento di metano non necessiterà di identificazione della persona che fa rifornimento e solleverà al tempo stesso il gestore dell’impianto dalla responsabilità dell’operazione. La pistola di erogazione del metano subirà modifiche e vedrà l’introduzione di un pulsante di ritenuta.

L’Italia raggiunge dunque Paesi come la Germania, l’Austria e la Svizzera, dove il rifornimento di metano self-service è una pratica assodata e assolutamente normale. L’augurio è che con il passare delle settimane e dei mesi, gli automobilisti nostrani prendano dimestichezza con questa operazione.

ARTICOLI CORRELATI