Scania, al via i test di autobus elettrici a guida autonoma

Scania inizierà la sperimentazione degli autobus elettrici a guida autonoma insieme a Nobina, azienda che gestisce i mezzi pubblici in Svezia, a partire dal 2020. Dall'azienda: "I tempi per la rivoluzione sono maturi"

I sistemi di guida autonoma sono alla base dei progetti futuri di tutte le principali case automobilistiche e anche il mondo della mobilità pubblica sta guardando con sempre maggiore interesse a questo tipo di servizio. In particolare, Scania si sta preparando per avviare, in Svezia, dei test con autobus elettrici e a guida autonoma.

Scania pensa agli autobus elettrici a guida autonoma

Scania inizierà la sperimentazione dei autobus elettrici a guida autonoma insieme a Nobina, l’azienda che gestisce i mezzi pubblici in Svezia, a partire dal 2020. Le due società elaboreranno a quattro mani i dati su velocità media, tempo di attività, puntualità, risposta alle deviazioni ma anche soddisfazione dei passeggeri. Saranno due le fasi del test: nella prima gli autobus saranno testati senza passeggeri, mentre in un secondo momento saliranno a bordo dei passeggeri, ma sarò comunque presente un autista in grado di garantire la sicurezza in caso di guasti o problemi al sistema di guida autonoma. Le prime prove saranno effettuate con due bus elettrici Scania Citywide LF che effettueranno una tratta di circa cinque chilometri, come quattro fermate nella zona di Barkaby, a una manciata di chilometri da Stoccolma.

Inizialmente, la guida autonoma è prevista per una tratta di circa un chilometro. Durante la seconda fase della sperimentazione prevediamo che questo servizio venga usato approssimativamente da 300 passeggeri ogni giorno“, fanno sapere da Scania. Karin Radstroem, Head of Buses and Coaches di Scania crede fortemente nel progetto: “La tecnologia della guida autonoma ora è abbastanza matura perché si possa iniziare la sperimentazione delle attività di trasporto autobus su strade pubbliche. Il progetto è il primo della sua tipologia in Europa e fornirà moltissime informazioni per un ulteriore sviluppo di autobus a guida autonoma di grandi dimensioni, prima che questi veicoli vengano introdotti su larga scala sul mercato“.

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI