USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Circuito del Tricolore

Torna il 4 e il 5 luglio il Circuito del Tricolore, evento che rievoca il Campionato Provinciale Automobilistico che si svolgeva nell’emiliano durante la seconda metà degli anni ’30

Per gli appassionati di auto d’epoca e gare di regolarità segnaliamo questa suggestiva manifestazione, il Circuito del Tricolore, evento sempre più importante inserito da quest’anno anche nel 2° Campionato di regolarità Torri & Motori ideato da Scuderia Modena Historica e Bologna Autostoriche.  Per l’edizione 2009, il tracciato ricalca il più possibile il percorso degli anni ‘30 fino a Canossa. Da lì si snoda lungo un nuovo itinerario: le Terre Matildiche, Bergonzano, Quattro Castella, Puianello, Albinea, Borzano, Fogliano, Bosco, Scandiano per poi riallacciarsi al percorso originario: Viano, Baiso e Carpineti. Sono nove le prove di abilità che gli equipaggi dovranno affrontare, per un totale di 140 km ca. da percorrere alla velocità media di 40 km/h e sotto lo sguardo vigile dei cronometristi della FICR. Al via saranno ammesse le vetture immatricolate fino al 1984 sia a trazione anteriore che posteriore. Le iscrizioni si apriranno lunedì 1 giugno e termineranno domenica 28 giugno oppure al raggiungimento del numero massimo di partecipanti, fissato in 80 vetture. Per partecipare è necessario inviare agli organizzatori il modulo presente sul sito www.circuitotricolore.com compilato in ogni sua parte e accompagnato dalla relativa quota di iscrizione.

Programma
La kermesse avrà inizio sabato 4 luglio alle 14,30 con Il ritrovo dei partecipanti presso la Sede Provinciale di Confcommercio. Il tempo necessario per le verifiche necessarie e l’assegnazione dei numeri e le auto, dopo aver sostenuto la prima prova di abilità, raggiungeranno piazza della Vittoria, dove sosteranno per circa un’ora. Un’occasione da non perdere per vedere arzille utilitarie, vetture dal grande fascino e pezzi unici, testimoni di un’epoca in cui passione e inventiva permettevano di creare automobili come la Fiat Abarth 750 Goccia del 1957 o l’Acma Vespa 400 del 1961, ad esempio.  Poi le auto sfileranno lungo le vie principali del centro e la via Emilia, riscuotendo la simpatia e la curiosità di tutti coloro che si troveranno in città per il tradizionale shopping del sabato. Tappa finale di questa prima giornata sarà la Cantina Sociale Albinea Canali che, al termine della seconda prova di abilità, ospiterà gli equipaggi per la cena di gala. Le specialità della cucina tradizionale emiliana soddisferanno tutti i palati, anche i più esigenti.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE