USATA
cerca auto nuove
NUOVA
SPECIALE

Bollo Auto, multe e lotta all’evasione per coprire nuovi incentivi

Secondo il calcolo più recente viene evaso tramite il mancato pagamento del bollo oltre un miliardo di euro all'anno. Dal recupero di questa cifra, e dalle multe sul ritardo, potrebbero arrivare gli euro per nuovi incentivi sulle auto ecologiche

Pagamento del bollo auto
Mentre oggi 31 gennaio scade il termine per il pagamento del bollo auto 2012 senza dover pagare multe e sanzioni per il ritardo, uno studio compiuto sullo scorso anno ottenuto incrociando i dati sulle auto circolanti in Italia e i soldi entrati nelle casse dell’ACI svela l’importo dell’evasione del bollo auto.

Maggiori informazioni su: Bollo Auto 2012 Calcolo e Pagamento

Evasione da oltre un miliardo di euro
Si riapre il dibattito sugli incentivi al mercato dell’auto, in particolare quelli sull’ eventuale adozione di incentivi alle auto ecologiche. Domanda a cui il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Antonio Catricalà ha risposto che “il mercato dell’auto ha bisogno di incentivi non selettivi per rispettare i principi del mercato unico europeo” ed ha aggiunto “per eventuali misure in questa direzione occorrerà una copertura”. Proprio le difficoltà economiche e la situazione contingente italiana non permettono di avere risorse da destinare agli incentivi.

Recupero dell’evasione per finanziare nuovi incentivi
Un suggerimento arriva dal Centro Studi Promotor GL events, che stima l’evasione dal pagamento del bollo auto in oltre un miliardo di euro all’anno. Proprio dalla lotta e dal recupero dell’evasione potrebbero arrivare i fondi da destinare ad una campagna di incentivi, magari per favorire la diffusione di auto elettriche o ibride a basso consumo, ideali per contrastare inquinamento e caro benzina, ma caratterizzate da un prezzo troppo elevato per una diffusione di massa.

Esposizione del bollo sul parabrezza e microchip
Il suggerimento è quello di applicare al bollo auto le stesse soluzioni adottate per la RC Auto: esposizione del tagliando sul parabrezza, come avveniva fino al dicembre del 1997, e installazione sui veicoli di un microchip che consenta di rilevare lo stato di pagamento del bollo anche da sistemi di rilevamento elettronici, come gli autovelox e le telecamere delle ZTL.

Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor GL, sostiene che “Il gettito dell’operazione sarebbe più che sufficiente per varare un programma pluriennale di sostegno all’auto a basso impatto con grandi vantaggi per l’economia, ma anche per la sicurezza della circolazione stradale e per l’ecologia”

Fra l’altro recenti campagne di incentivi nel settore automobilistico hanno dimostrato come il costo della copertura all’incentivo venga recuperato abbondantemente dagli introiti derivanti dall’IVA ottenuta su un maggior volume di consumi.

 

Sponsor

Renault
Renault
OFFERTA Nuova CLIO ZEN da 169€ al mese e 6 RATE a SOLO 1€
Renault
Twingo III
PRODUZIONE dal 03/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 10.600€
Renault
twingo
PRODUZIONE dal 05/2019
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 11.500€

Sponsor

Renault
Renault
OFFERTA Nuova CLIO ZEN da 169€ al mese e 6 RATE a SOLO 1€
SPECIALE
SPECIALE
Articoli più letti
RUOTE IN RETE