USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Come conseguire la patente auto da privatista: informazioni, tempi e costi

Oltre che in scuola guida, la patente B dell’automobile può essere conseguita anche da “privatista”, cioè senza l’assistenza fornita dalle autoscuole. Si risparmia tempo e denaro, ma è più complicata

La scelta comune per un giovane che voglia conseguire la patente B dell’automobile è quella di iscriversi a scuola guida: così facendo si otterrà tutto l’aiuto necessario per arrivare ad ottenere la tanto agognata “tessera rosa”, dalle lezioni di teoria fino alle prove pratiche con istruttore. Procedere in questo modo, tuttavia, richiede tempo, perché bisogna organizzarsi a seconda delle disponibilità dell’autoscuola, e soprattutto un cospicuo budget di denaro, che per una patente completa, dalla teoria alla pratica, può richiedere un investimento prossimo ai 1200 Euro.

L’alternativa, fortunatamente, esiste: la patente B, infatti, può anche essere conseguita da “privatista”, effettuando l’iscrizione in Motorizzazione e “arrangiandosi” nello studio e nei test di guida, che poi andranno comunque certificati con un professionista. Il vantaggio di questa opzione? Si può portare avanti l’iter con i propri tempi e si ottiene un risparmio non indifferente a livello di denaro, per una spesa affrontata che coincide con la metà (o poco più) di quella impiegata in autoscuola. Lo svantaggio? Bisogna districarsi in mezzo alla burocrazia obbligatoria e si è costretti a fare da soli. Come? Continuate a leggere!

Patente B privatista

PATENTE AUTO DA PRIVATISTA: I DOCUMENTI DA PRESENTARE PER LA TEORIA

Se avete scelto di intraprendere questa strada, la prima cosa da fare è quella di recarsi alla più vicina Motorizzazione Civile con lo scopo di presentare la domanda di iscrizione per il conseguimento della patente B da privatista. La prima tappa da affrontare è l’esame di teoria, per il quale si dovranno presentare i seguenti documenti:

  • Modulo TT2112: va compilato inserendo i propri dati personali e quelli del veicolo che si utilizzerà per la prova pratica; può essere trovato direttamente agli sportelli della Motorizzazione civile oppure può essere scaricato in anticipo da questo indirizzo

  • Attestazioni di versamento di 2 bollettini:
    • 16,00 Euro sul c/c postale n. 4028
    • 26,40 Euro sul c/c postale n. 9001
  • Certificato anamnestico rilasciato dal proprio medico di base (30 Euro)

  • Certificato medico rilasciato da un ufficiale sanitario che attesti l’idoneità dei requisiti per il rilascio della patente di guida + marca da bollo di 16,00 Euro + 1 fototessera
  • Altre due fototessere

  • Fotocopie di un documento d’identità valido e del codice fiscale

Una volta effettuata l’iscrizione, si avranno sei mesi di tempo per superare l’esame di teoria, composto da 40 domande sulle principali norme del Codice della Strada. Nel caso si venga bocciati al primo tentativo si potrà ritentare, mentre in caso di seconda bocciatura sarà necessario ripresentare tutta la documentazione e rifare la procedura da capo.

Patente B privatista

PATENTE AUTO DA PRIVATISTA: COME PREPARARSI ALL’ESAME DELLA PRATICA

Quando avrete superato la teoria, dovrete affrontare una seconda tappa prima di ricevere la vostra patente B nuova fiammante: sarete infatti chiamati a sostenere un esame di pratica di guida a bordo della vostra auto, che comprende la conoscenza dei principi fondamentali in preparazione per la guida sicura (regolazione del sedile e degli specchietti retrovisori, controllo dei dispositivi di sicurezza…), alcune manovre particolari (marcia indietro, inversione, parcheggio e frenata d’emergenza) e la parte più importante, vale a dire la guida vera e propria in condizioni di traffico, in autostrada e nelle ore notturne.

Un esame per il quale ci si potrà esercitare in autonomia, ma sempre accompagnati da un’altra persona provvista di patente e con età non superiore a 65 anni. Questo sarà possibile grazie al “foglio rosa”, un attestato con validità sei mesi rilasciato al superamento della teoria e che permetterà, quindi, di circolare su strada per fare pratica in vista della prova finale.

Patente B privatista

Per iscriversi a quest’ultima, inoltre, bisognerà tornare in Motorizzazione Civile non oltre il decimo giorno precedente il test pratico (da svolgersi solo dopo un mese il superamento della teoria) ed effettuare la relativa domanda di ammissione, che prevede:

  • Il pagamento di un terzo bollettino di 16,00 Euro sul c/c postale n. 4028

  • La presentazione di un attestato di frequenza obbligatoria di almeno sei ore di guida con istruttore professionista, rilasciato da un’autoscuola

A questo punto tutto dipenderà da voi: se doveste andare incontro a una prima bocciatura potrete ritentare l’esame pratico una seconda volta, mentre in caso di doppio fallimento sarete costretti a tornare in Motorizzazione per effettuare il “riporto” del test teorico su una nuova iscrizione per quello su strada. In ogni caso dovrete ripresentare gli stessi documenti e pagare nuovamente il bollettino, entro e non oltre il termine di scadenza del foglio rosa. Superati questi termini, infatti, dovrete praticamente ripartire da zero, proprio come nel caso doveste fallire di nuovo i due nuovi tentativi per l’esame pratico: il “riporto”, infatti, vale solo una volta.

Patente B privatista

PATENTE AUTO DA PRIVATISTA: CONVIENE VERAMENTE?

In questo articolo abbiamo visto come si consegue la patente B dell’automobile da “privatista”: si tratta di un iter lungo e complesso, che include anche tutte quelle fasi che, normalmente, sono a carico di una scuola guida. La regola, se si vuole fare da soli, è una sola: armarsi di tanta pazienza.

Il risparmio di tempo e di budget impiegato rispetto al “modus operandi” di un’autoscuola, tuttavia, rappresenta un vantaggio da tenere in considerazione in questo contesto. A conti fatti, conviene procedere in autonomia? La scelta, ovviamente, è soggettiva: se ve la sentite e non avete problemi ad affrontare la burocrazia della Motorizzazione Civile (oppure ad arruolare un istruttore per le prove pratiche obbligatorie), un tentativo vale sicuramente la pena farlo.

Patente B privatista

Sponsor

CUPRA Formentor
CUPRA Formentor
OFFERTA Da 31.250€. Richiedi preventivo qui.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Formentor
CUPRA Formentor
OFFERTA Da 31.250€. Richiedi preventivo qui.

Sponsor

CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
CUPRA Leon e-HYBRID plug-in
OFFERTA Da 265€ al mese. TAN 3,99% - TAEG 4,82%.

Sponsor

CUPRA Formentor
CUPRA Formentor
OFFERTA Da 31.250€. Richiedi preventivo qui.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE