USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Coronavirus: a rischio multa le auto non assicurate parcheggiate in strada

Secondo le ultime analisi effettuate il mese di marzo 2020 ha registrato un forte calo nelle immatricolazioni di veicoli nuovi, con conseguente riduzione delle assicurazioni

Oltre a riflettersi sull’economia generale dell’Italia, l’emergenza Coronavirus del mese di marzo 2020 si è abbattuta sul settore di immatricolazioni e assicurazioni. In questo periodo gli ultimi studi hanno rilevato un drammatico calo delle immatricolazioni di nuove auto (-85,4% rispetto all’anno precedente) e di nuove moto (-66%), il che pone a rischio il 15-20% dei 150mila lavoratori del settore.

Ciò, di conseguenza, ha avuto degli effetti negativi sulle assicurazioni: -86,1% di nuove polizze auto rispetto al 2019, un crollo che ha colpito anche la compravendita dell’usato per un decremento del 76%. Un po’ meglio le moto, che calano a marzo 2020 del 62,1% per quanto riguarda le nuove polizze, e del 48,5% per i veicoli usati.

Anche i rinnovi hanno accusato il colpo del Coronavirus: rispetto al mese di marzo 2019, infatti, si evidenzia un calo del 17% per le autovetture e del 23% per le moto. Valori per i quali si prevede un miglioramento ad Aprile, grazie all’estensione del periodo di comporto da 15 a 30 giorni, che permetterà un posticipo del rinnovo della polizza. Il problema? Che in questo momento molti clienti stanno scegliendo di non rinnovare la propria assicurazione anche oltre la tolleranza prevista, visto che la quarantena a cui sono sottoposto non gli consente di utilizzare il proprio veicolo per spostarsi. Una decisione, tuttavia, che li espone all’illecito di mantenere un’auto non assicurata su suolo pubblico, con tutti i rischi del caso.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE