Come pulire il volante dell’auto, alcuni consigli pratici

Pulire il volante dell'auto è un'operazione importante non solo per l'estetica ma anche per l'igiene del guidatore e dei passeggeri.

Non è bello guidare un’auto con il volante sporco. Per tenerlo pulito bastano pochi e semplici accorgimenti: bisogna detergerlo periodicamente con sostanze apposite, non basta uno straccio qualsiasi. I nemici di un volante pulito sono tanti: dallo smog al sudore, dal fumo di sigaretta all’igiene delle mani, che se sporche trasmettono germi e impurità al volante stesso.

Se la vostra auto ha un volante in plastica o in pelle, passate un panno in microfibra, pulito e magari leggermente umido. Il volante va pulito per primo, e non dopo che il panno è stato utilizzato per pulire cambio, cruscotto ecc.. Se non procedete in questo modo, lo sporco accumulato sul panno si trasferirà al volante e lo renderete ancora meno pulito. Se non volete utilizzare un panno in microfibra, esistono anche panni speciali per volanti, un po’ più costosi. Questa è, diciamo, la soluzione universale.

Se il volante è in plastica, tende a diventare anche appiccicoso. Passate un panno umido e lasciate asciugare. Se poi utilizzate un detergente universale, che si trova in genere a pochi euro, il risultato sarà ancora migliore. Questo detergente sarebbe da acquistare privo di silicone, in maniera da garantire un effetto antistatico sulla plastica.

Infine, se il volante è in pelle, tende a divenire opaco e perdere di luminosità. Passate un panno in microfibra umido, è sufficiente. Niente prodotti abrasivi, che andrebbero solamente a rovinare la pelle del volante.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE