Super ammortamento: non permesso per l’acquisto di auto ad uso promiscuo

Facciamo un po' di chiarezza riguardo al super ammortamento al 130%, confermato anche per il 2018. Vediamo chi ne può fruire e in che modo.

Sarà possibile fruire della maggiorazione del 130% per le auto utilizzate esclusivamente per lo svolgimento dell’attività d’impresa per gli acquisti effettuati fino al 31.12.2018. Il DDL di bilancio per il 2018 infatti se da un lato prevede l’estensione del super ammortamento per i beni strumentali acquistati fino al 30.06.2019 (a patto di versare un anticipo del 20% del valore del veicolo commerciale entro il 31.12.2018), non ricomprende nell’ambito applicativo dell’agevolazione l’acquisto di autovetture ad uso promiscuo.

Analizziamo nel dettaglio come potrebbe cambiare l’applicazione del super ammortamento.
Super ammortamento. Confermato anche per il 2018 il super ammortamento: maggiorazione del 130% per i beni strumentali, compresi i veicoli utilizzati esclusivamente come beni strumentali all’attività di impresa. Restano fuori dall’agevolazione invece i veicoli c.d. a uso promiscuo, ossia quelli utilizzati solo in parte nell’attività d’impresa.

Le precedenti indiscrezioni circolate sono state confermate anche per il 2018, con un distinguo:

·       130% per i beni strumentali diversi dai veicoli e gli altri mezzi di trasporto.

Nel testo del DDL di bilancio per il 2018 APPROVATO DALLA CAMERA presumibilmente per ragioni di reperimento di risorse,  non è ricompreso nel perimetro applicativo dell’agevolazione l’acquisto di  autoveicoli utilizzati non esclusivamente nell’ attività d’impresa.

Si evidenzia che il super ammortamento, confermato dalla Legge di Stabilità 2018, riguarda l’acquisto di beni che devono rispettare determinati requisiti.

Nello specifico i beni devono:
·        possedere le tre seguenti caratteristiche: materialità, strumentalità e novità;
·        non devono essere ricompresi tra i beni espressamente esclusi;
·        devono essere acquistati nel periodo 15.10.2018 – 31.06.2019.

In estrema sintesi l’agevolazione consiste nella possibilità di calcolare le ordinarie aliquote di ammortamento sul costo fiscale maggiorato del 30%. Il tutto arginato al comparto delle imposte dirette (IRES e IRPEF), con conseguente esclusione dell’IRAP.

Chi ha pianificato per fine anno l’acquisto di auto ad uso promiscuo, per fruire della maggiorazione del 130%, deve verificare che la consegna venga effettuata entro il 31.06.2019 versando un anticipo del 20% entro il 31.12.2018. Se l’entrata in funzione del bene avviene nel 2018 si potrà fruire della maggiore quota di ammortamento già dal periodo d’imposta in corso con indicazione in UNICO 2018; se invece l’entrata in funzione del bene è posticipata al 2019, l’agevolazione si potrà comunque ottenere ma con l’applicazione del maggior ammortamento nel periodo d’imposta 2019 e variazione in diminuzione da effettuare in UNICO 2019.

ARTICOLI CORRELATI