Aprilia Pegaso Strada – Test Ride

Il bel cavallo alato non delude il suo cavaliere

Aprilia Pegaso Strada. Infomotori.com ha provato per voi l’agile “cavallo alato” dell’Aprilia, la Pegaso Strada, percorrendo in lungo ed in largo tutto il triveneto per mari e monti, senza trascurare le città d’arte, con la sola esclusione di Venezia….
Estetica riuscita L’impatto visivo è di sicuro effetto: la livrea scelta per questa versione, definibile come supermotard civilizzata, è veramente molto bella. La linea rende bene l’idea di dinamismo e sportività che il marchio di Noale ha sempre associato a questa moto. Risaltano in particolar modo i cerchi in lega di alluminio, blu satinato, che ben ricalcano quelli della sportivissima RSV 1000 R Factory, con un canale molto largo e pneumatici dalla chiara impostazione stradale. Il posteriore è senza dubbio azzeccato, grazie al codone vistosamente rialzato a cui si aggrappa un gruppo ottico a led in perfetto stile racing, affiancato da due aggressivi terminali di scarico.
Da un punto di vista meno emotivo e più tecnico possiamo dire che in Aprilia hanno tenuto alta la propria nomea, offrendo una ciclistica oculatamente studiata. Il telaio è di tipo monotrave in acciaio, caratterizzato quindi da una struttura compatta e leggera, in grado di associare a costi di gestione limitati una qualità elevata e di assicurare valori di rigidità torsionale molto elevati. Il reparto sospensivo si avvale poi di una forcella teleidraulica, con steli più generosi del solito – ben 45 mm – ed un’escursione di 140 mm. Al posteriore l’incarico è affidato ad un ammortizzatore a gas regolabile in estensione e precarico molla, con un escursione di 130 mm.
L’impianto frenante si avvale, infine, di un disco flottante da 320 mm placato nella sua foga da una pinza a quattro pistoncini. Stesso trattamento spetta al disco posteriore con l’unica chiara differenza nel diametro, in questo caso di 240 mm.

Cuore Aprilia
Cuore pulsante di Aprilia Pegaso Strada è un monocilindrico quattro valvole raffreddato a liquido da 649 cc. Il rapporto peso/potenza è molto vantaggioso: la moto pesa infatti solo 168 Kg, mentre i cavalli offerti dal propulsore Aprilia sono ben 50. Ciò si traduce in un motore reattivo e brillante, in grado di offrire una pronta risposta ad ogni sollecitazione dell’acceleratore. Chiaramente non siamo di fronte ad un motard da corsa, l’erogazione della potenza risulta quindi molto morbida, consentendo una guida rilassante anche a bassi regimi di giri. Il peso molto contenuto si fa apprezzare nelle manovre da fermo, supportate anche da una sella non troppo alta in grado di assicurare un agile appoggio a terra.

Impressioni varie
In movimento, il peso contenuto e la potenza generosa fanno di Aprilia Pegaso Strada un divertente “giocattolino” facile da gestire. La seduta è leggermente aggressiva, lasciando presagire un animo sportivo, ma senza compromettere minimamente la comodità, prerogativa indispensabile per questa tipologia di moto. Per chi volesse osare un po’, può serenamente divertirsi sul misto veloce, grazie al buon supporto offerto dalle coperture prettamente stradali, che garantiscono una buona aderenza anche nelle curve prese in modo “allegro”.
Unica pecca, seppur leggera, ma probabilmente più caso singolo della moto in prova che reale difetto, è una rumorosità un po’ eccessiva causata più che altro dallo scricchiolio delle plastiche, peraltro abbondanti su questa moto. Comunque, la scelta di optare per soluzioni alternative ai classici metalli è motivata naturalmente dall’obiettivo di alleggerire il mezzo.
Accessorio disponibile di serie ed alquanto pratico è un vano portaoggetti posto sopra il serbatoio che, oltre ad ospitare il tappo della benzina, offre un sicuro deposito per chiavi, portafogli o cellulari. L’apertura, automatica, è attivata da un pulsante posto sul manubrio, un po’ nascosto alla vista, ma facilmente raggiungibile con le dita. Manca solo il prezzo: 6.990 euro, una cifra decisamente interessante soprattutto viste le caratteristiche del mezzo in questione.

Due ruote che passione! Visita le nostre fotogallery per scoprire alcuni dettagli in più della tua moto preferita…

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE