USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Aprilia Tuono 660: la Factory da 100 CV è più cattiva che mai!

La naked di media cilindrata prodotta a Noale ottiene la dotazione dell'equipaggiamento Factory come la sua "sorella maggiore": ecco tutte le novità

Aprilia è da sempre sinonimo di sportività nel settore delle due ruote e lo ha dimostrato più volte con moto eccezionali come la RSV4 oppure la Tuono: l’anno scorso proprio quest’ultima è stata declinata nella versione di media cilindrata da 660cc, che oggi ad Eicma 2021 ottiene la dotazione top di gamma Factory finora riservata esclusivamente alla “sorella maggiore”. Con questo equipaggiamento il suo rapporto peso/potenza ottiene innanzitutto un ulteriore miglioramento rispetto al modello “standard”, grazie all’adozione di una batteria al litio più leggera di 2 kg e a precisi affinamenti del bicilindrico che ora è in grado di erogare la potenza piena di 100 cavalli.

La piattaforma con distribuzione a doppio albero a camme in testa e quattro valvole per cilindro, in abbinamento alle combustioni asimmetriche e sfalsate di 270° per ottenere scoppi irregolari simili a quelli di un V-Twin, ha ricevuto un trattamento di pregio dai tecnici di Noale, che l’hanno provvista anche di una trasmissione finale più corta con pignone da 16 denti capace di regalare uno spunto migliore durante le fasi di accelerazione.

Invariata la coppia massima, che si assesta sempre a 67 Nm, mentre è stata completamente rinnovata la dotazione elettronica che ora comprende la piattaforma inerziale a sei assi con accelerometri e giroscopi, l’acceleratore elettronico Ride-by-Wire e la suite completa dei controlli APRC. Quest’ultima include nell’ordine l’ATC (Aprilia Traction Control), l’AWC (Aprilia Wheelie Control per le impennate), l’ACC (Aprilia Cruise Control per il mantenimento della velocità di crociera), l’AQS (Aprilia Quick Shifter, il cambio elettronico bidirezionale con funzione Downshift), l’AEB (Aprilia Engine Brake per il controllo del freno motore) e l’AEM, contraddistinto da molteplici mappature in grado di modificare il carattere e l’erogazione del propulsore.

Sono cinque i Riding Mode disponibili sulla Tuono 660 Factory, rispettivamente tre per l’utilizzo stradale e due per la pista, selezionabili dal pilota in base alle esigenze e capaci di regolare tutti i parametri elettronici della suite APRC. In aggiunta sono presenti anche la funzione Cornering ABS multimappa, che modula e ottimizza la frenata e l’intervento dell’anti-bloccaggio di freni e gomme in curva, e le “bending lights” all’interno del faro a LED anteriore con elementi DRL perimetrali, che aumentano l’illuminazione dell’asfalto quando si è in piega.

A livello estetico, la nuova Aprilia Tuono 660 Factory propone infine un design ancora più sportivo e aggressivo grazie alla livrea dedicata Factory Dark, al codino monoposto di serie e a una specifica doppia carenatura con funzione di appendice aerodinamica, che migliora non solo la stabilità della moto alle alte velocità ma anche il comfort durante la guida.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE