USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Corsi di guida in Moto con GuidarePilotare by BMW Motorrad Academy

Corsi di guida in Moto con GuidarePilotare by BMW Motorrad Riding Academy. Un corso esclusivo che permette di fare un'esperienza veramente unica con l’ausilio della migliore tecnologia e di personale molto qualificato. Noi ci abbiamo provato con una BMW 800 R e una K 1300 R

La Guidare Pilotare offre ai suoi clienti vari corsi di guida caratterizzati dall’utilizzo di autovetture e motociclette BMW di altissimo prestigio e da una varietà di livelli per tutte le esigenze. E’ rivolto a tutti gli automobilisti e motociclisti, e quindi non solo ai proprietari di vetture BMW, che vogliono partecipare ad un corso esclusivo e fare così una esperienza veramente unica con l’ausilio della migliore tecnologia e di personale molto qualificato.

La prova dinamica su pista con BMW 800 R e K 1300 R
Unico ed esagerato! Possiamo dire che questi sono gli aggettivi che sintetizzano al meglio le (ottime) impressioni alla fine della giornata alla Guidare Pilotare. Andiamo per ordine.

Arriviamo in autodromo la sera per la sessione teorica che, come era prevedibile, è la parte meno emozionante del corso ma ovviamente molto molto utile per conoscerci e aver chiare alcune indicazioni di massima da parte degli istruttori che ci seguiranno il giorno successivo. Ecco allora le domande circa il nostro passato motociclistico, le nostre aspettative e le nostre paure. Veloci passaggi sulla dinamica della moto in curva, frenata, setting delle sospensioni, postura da tenere nelle varie condizioni e le 2 ore della sessione passano velocemente e ci ritroviamo a darci l’appuntamento per il giorno successivo alle 8 in autodromo.

Come da appuntamento, arriviamo precisi e ci vestiamo con tuta intera, paraschiena, stivali, guanti e caschi e io vorrei già essere in pista ma il nostro entusiasmo viene frenato subito da un necessario breefing tecnico che avverrà (giustamente) alla fine di ogni sessione di giri. Ci spiegano il significato delle varie bandiere, come seguire l’istruttore e come farci superare senza creare problemi.

L’adrenalina è a mille e finalmente le moto si accendono
e si entra per il primo turno di 6 giri per farci conoscere e vedere dall’istruttore. La pista è magnifica, tutta a disposizione per noi e, complice anche le indicazioni molto precise avute la sera precedente e durante il breefing mattutino mi sembra un po’ già di conoscere il circuito. Le velocità raggiunte sono per il momento modeste (per le capacità del circuito si intende non per le mie..), l’impegno fisico c’è e tutto sommato sono contento di rientrare ai box dopo “solo” 6 giri.

Ci togliamo il casco e veniamo inviati a fare due chiacchiere cosi che vengono immediatamente evidenziati gli errori di ciascuno di noi. Gli errori (parlo per me si intende) erano vari ma ci assicurano che alla fine della giornata sarebbero almeno in parte scomparsi. Si tratta di automatismi acquisiti in anni e anni di strada che in pista si evidenziano molto purtroppo!! Ma l’istruttore è testardo (più dei miei difetti) e ogni volta che rientriamo mi dice con precisione quello che ho sbagliato e quello che dovrei fare. A guardar lui sembra tutto così semplice, intuitivo e naturale; poi saliamo in moto, ci proviamo e capiamo che non è così ed è solo frutto di talento, esperienza e dedizione. Non demordiamo e loro (gli istruttori) con grande pazienza e professionalità riescono almeno in parte a correggere il nostro tiro con il risultato che alla fine della mattinata, dopo tanti e tanti giri di circuito, ci sentiamo decisamente più sicuri di noi, del mezzo e di quello che sto facendo.

La mattinata a disposizione scorre via veloce (anche troppo) ma per l’impegno fisico che ci vuole a portar bene e con perizia una moto in circuito, ritengo sia ben più che sufficiente (io ero fisicamente distrutto); il massimo sarebbe stato avere qualche ora a disposizione per rilassarci e poi riprendere ma so di chiedere troppo (non tanto alla scuola quanto alla organizzazione del circuito).

Le moto a disposizione erano BMW 800 R e K 1300 R entrambe molto belle e prestazionali che venivano controllate ogni volta che rientravamo ai box.
Finito la sessione di pista, un bel pranzo tutti insieme è quello che ci vuole per scambiare le impressioni di guida e le emozioni della giornata. Ma non finisce qui; è il momento di rientrare nelle aule della scuola per vedere le nostre i video delle nostre performances con commenti live dei relativi istruttori!! Possiamo dire che per tutti c’è una enorme differenza tra la prima e l’ultima sessione di giri in pista segno di un evidente miglioramento da parte di tutti. Insomma una bella soddisfazione.

Concludendo, non posso fare altro che lodare la scuola Giudare Pilotare, per la cortesia, la estrema professionalità e la simpatia di tutti i suoi componenti.  
 
Le tipologia di corsi disponibili

Basic. Conoscere la propria moto, averne il pieno controllo sia durante la marcia che nelle situazioni di emergenza: scoprire le tecniche di guida più corrette, la posizione in sella migliore per ogni situazione e analizzare le traiettorie più sicure. Un training che riproduce su una apposita pista di guida sicura, in condizioni di sicurezza, pericoli improvvisi, frenate, ostacoli. Inoltre vengono allestiti sulla pista handling diversi percorsi stradali, misto e veloce, con larghezza di 10 mt. costante, dove si sperimentano le traiettorie più sicure e si lavora sulla la tecnica di guida ideale per affrontare tutti i tipi di curve.

Advance.
Conoscere la propria moto, averne il pieno controllo sia durante la marcia che nelle situazioni di emergenza: scoprire le tecniche di guida più corrette, la posizione in sella migliore per ogni situazione e analizzare le traiettorie più sicure. Un training che riproduce su una apposita pista di guida sicura, in condizioni di sicurezza, pericoli improvvisi, frenate, ostacoli. Tutte queste tecniche vengono poi affinate il secondo giorno sulla pista internazionale del Misano Word Circuit, dove si lavora sulla guida in curva, sullo spostamento in sella nelle difficili sequenze di curva, sulla valutazione delle curve stesse e le relative traiettorie. In ogni serie di giri di pista l’istruttore precede l’allievo, che così sviluppa i riferimenti sicuri per scoprire il piacere di guida in sicurezza.

Evolution. Solo la guida in pista ci permette di esaltare le caratteristiche della nostra moto: quale pista migliore del Misano Word Circuit, che ospita anche la MotoGP? Infatti è la sicurezza che questa pista offre a darci le migliori garanzie di un lavoro approfondito sul limite e sulla velocità: grazie ai suoi ampi spazi di fuga, ai cordoli ribassati, alle continue sequenze di curve e al settore di curve veloci. Il lavoro con i nostri istruttori che ti accompagneranno in ogni serie di giri di pista, ti permetterà di migliorare la posizione in sella, perfezionare la tecnica, affinare le diverse traiettorie in un crescendo costante di nuove scoperte in pista e nei successivi briefing appena sceso dalla moto. Inoltre le immagini delle due telecamere montate sulle moto degli istruttori ti permetteranno di rivederti alla guida, sia mentre segui l’istruttore che mentre lo precedi.

Tutto questo ti aiuterà a capire meglio i consigli dell’istruttore ed a metterli in pratica rapidamente.

One to One
. Solo la guida in pista ci permette di esaltare le caratteristiche della nostra moto: quale pista migliore del Misano Word Circuit, che ospita la MotoGP? Infatti è la sicurezza che questa pista offre a darci le migliori garanzie di un lavoro approfondito sui nostri limiti e sulla velocità grazie ai suoi ampi spazi di fuga, ai cordoli ribassati, alle continue sequenze di curve e al settore di curve veloci. Il lavoro con i nostri istruttori, che ti accompagneranno in ogni serie di giri di pista, ti permetterà di migliorare la posizione in sella, perfezionare la tecnica, affinare le diverse traiettorie in un crescendo costante di nuove scoperte in pista e chiarimenti nei successivi briefing appena sceso dalla moto. Inoltre le immagini delle due telecamere montate sulle moto degli istruttori ti permetteranno di rivederti alla guida, sia mentre segui l’istruttore che mentre lo precedi.

Tutto questo ti aiuterà a capire meglio la tua tecnica e a velocizzare i progressi.

 

(Nella foto di gruppo finale da destra: Scilla Alberto,Lega Mario,Stohr Siegfried,Sanchini Mauro, Andrea de Rosa)

Sponsor

Volkswagen Multivan
Volkswagen Multivan
OFFERTA Multivan 6.1. Da € 652/mese fino al 31/10. TAN 3,99 - TAEG 4,58%

Sponsor

Volkswagen California
Volkswagen California
OFFERTA California 6.1. Da € 623/mese fino al 31/10. Tan 3,99% - TAEG 4,61%.

Sponsor

Volkswagen Caravelle
Volkswagen Caravelle
OFFERTA Caravelle 6.1. Tuo da € 299/mese fino al 31/10. TAN 3,99% TAEG 4,77%.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE