Ducati Monster 1100

Da Givi, trasformazione touring per Ducati Monster: ed eccola completa di bauletto, borse laterali, borsa serbatoio e parabrezza

Ducati Monster 1100. Raramente proponiamo accessori da moto, un ambito dove dare un’informazione completa nell’ambito di moltissimi produttori diventa difficile. In questo caso, però, ci è sembrato importante visto il successo commerciale della nuova Monster che sta già spopolando. E, sopratutto, sappiamo che per molti monsteristi anche una trasferta autostradale di poche centinaia di chilometri può diventare impegnativa per la mancanza di spazi per un bagaglio minimo e per la totale assenza di riparo aerodinamico. Ed ecco, quindi, il kit completo firmato Givi, un’azienda conosciuta da tutti per gli accessori che propone per tutte le motociclette più vendute.

La famiglia Monster si allarga con l’arrivo del Monster 1100, nuova icona dell’eccellenza italiana, frutto del genio e della tecnologia “made in Borgo Panigale”. Noi l’abbiamo provata per scoprirne tutti i pregi e i difetti, già prima di vederla all’Intermot 2008. Lo spirito che ha animato il progetto del Monster 1100 è ”less is more” ovvero la filosofia progettuale e costruttiva Ducati, capace di creare moto uniche e autentiche, compatte e performanti. I progettisti Ducati sono riusciti a realizzare un’impresa che ha dell’incredibile, una moto ancora più essenziale soprattutto per i suoi 169 kg . Il “Mostro” si presenta come la più leggera della sua categoria. Un equilibrio tra prestazioni sportive, piacere di guida e bellezza delle forme che rispetta tutte le aspettative, maneggevole e energica grazie alla coppia di 103 Nm del motore 2 valvole Ducati, per non parlare delle misure …. Il nuovo Monster 1100 si presenta con una altezza sella da terra di 810 mm, 40 mm in più rispetto alla 696. Molti gli accorgimenti per accentuare l’angolo in piega, tra questi i leggerissimi cerchi in lega d’alluminio a 5 razze ad Y contribuiscono a ridurre le masse non sospese. La ruota anteriore, 3.50×17 con gomma da 120/70ZR , la posteriore, 5.50×17, con pneumatico 180/55ZR. La maneggevolezza è garantita anche dall’angolo di sterzo migliorato, 64 gradi, grazie all’inserimento di prese d’aria sulla coperture del serbatoio che consentono una maggiore corsa del manubrio, in alluminio a sezione variabile. La caratteristica prima del Monster 1100 è il nuovo forcellone monobraccio che riesce già da solo a dare molte delle massime prestazioni pretese dal nuovo Mostro permettendo una notevole tenuta di strada grazie alla rigidezza riportata, la riduzione di peso conseguente dona una maggiore facilità di guida. IL nuovo forcellone è fuso in conchiglia, utilizza l’ alluminio colato per gravità e trattato termicamente. Forcella Showa a steli rovesciati da 43 mm regolabile così come l’ammortizzatore Sachs, consentono di adattare la moto al proprio stile di guida. L’ammortizzatore utilizza lo schema “cantilever”, la forte inclinazione ha un andamento della sua compressione non lineare rispetto all’oscillazione del forcellone, questo rende progressiva la sospensione posteriore. Questo dato garantisce un maggiore controllo del precarico e dell’idraulica, diminuendo inoltre il peso complessivo. Il famosissimo telaio a Traliccio in tubi d’acciaio ha lo stesso diametro e spessore dei tubi della 1098R, mentre la parte posteriore è fusa in alluminio ed è il risultato del processo di industrializzazione della struttura in carbonio utilizzata sula GP7 e sulla D16RR. IL telaio della nuova 1100 si impone soprattutto per una straordinaria leggerezza. L’impianto frenante è ovviamente all’ avanguardia, sicurezza e precisione sono le parole d’ordine, la frenata migliore al momento giusto è garantita, l’impianto Brembo presente, derivato direttamente dall’esperienza di Ducati Corse nelle competizioni, è composto all’anteriore da pompe radiali con leve regolabili, pinze radiali a pistoncini e doppio disco da 320 mm, mentre il posteriore monta un disco da 245 mm e una pinza a 2 pistoncini.

E finalmente andiamo da lui .. il motore, cuore e anima della moto, il Monster 1100 monta il mitico motore 1100 cc Desmodromico a L raffreddato ad aria e a doppia accensione, i suoi 95 cv danno vita a una magnifica fluidità che il pilota saprà sicuramente sfruttare in ogni curva. Impressionante accelerazione e un basamento completamente nuovo con tecnologia Vacural che spicca soprattutto per la perdita di peso. La nuova tecnologia consente la realizzazione del basamento con la pressofusione sotto vuoto che migliora le caratteristiche del getto togliendo porosità, inclusioni di gas e ossidazioni. Ridefiniti la conformazione e gli spessori del nuovo basamento, riducendo il peso di ben 3 Kg. Nuova anche la geometria, i cilindri neri e il grigio carbone dei coperchi danno al motore un’ aspetto completamente rinnovato. Per la gestione dei 95 CV del potente bicilindrico è stato utilizzato un sistema di controllo motore completamente nuovo basato su una strategia combinata alfa-n e speed-density per la definizione della carburazione. Garantite il controllo nella erogazione della coppia e delle emissioni inquinanti grazie alla strategia speed-density. Per sintetizzare le caratteristiche del motore 1100 …alesaggio di 98 mm e una corsa da 71,5 mm, erogando 95 CV a 7500 giri/min e una strepitosa coppia di 10,5 Kgm a 6000 giri/min. Sono da soli dati molto interessanti. Ultima chicca tecnica, il sistema di scarico è stato completamente riprogettato per l’occasione, una valvola di scarico controllata elettronicamente permette l’utilizzo di silenziatori apparentemente uguali a quelli del 696, ma con un nuovo layout interno. Non solo … nuova anche la geometria dei collettori di scarico che consentono l’ottimo posizionamento delle pedane, inoltre 2 sonde Lambda gestiscono in modo autonomo l’alimentazione di ogni singolo cilindro. Gamma colori del modello Monster 1100 : Serbatorio: Rosso, Argento, Nero. Telaio: Rosso, Nero opaco. Ruote: Argento. Gamma colori del modello Monster 1100 S: Sebatoio: Rosso, Bianco Perla. Telaio: Rosso, Nero opaco. Ruote : Racing gold Ricordiamo che il debutto ufficiale del Monster 1100 è previsto per Intermot 2008, il Salone internazionale della moto dall’8 al 12 Ottobre. Ducati sarà presente all’esposizione con un proprio stand situato al padiglione 8. Inoltre il Team di Infomotori.com avrà l’onore di testare la 1100 la settimana prossima … non vediamo l’ora di pubblicare il test!

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE