Honda DN-01

Confermata per il 2009 la DN-01 firmata Honda. Il cambio automatico e la facilità di guida ne fanno un modello unico adatto a tutti.

Honda DN-01. Il successo ottenuto dagli scooter, anche nel segmento delle medie cilindrate, si deve alla loro facilità di guida, grazie all’assenza di un cambio meccanico che spesso mette in crisi i neofiti delle due ruote. Honda viene incontro proprio alle esigenze di questa clientela, affascinata dalla guida in sella e desiderosa di un mezzo entry-level comodo, pratico e “facile”, riproponendo anche nel 2009 la DN-01. Nuovo sogno La DN-01 ovvero “Dream new” propone soluzioni tecniche e stilistiche uniche nel mercato motociclistico che hanno da subito dato l’idea di un nuovo sogno. Il motore, il bicilindrico compatto V2 da 680 cm³, 8 valvole a iniezione elettronica con raffreddamento a liquido, unito al cambio automatico HFT che esalta potenza e maneggevolezza, con frizione idraulica automatica e selezione delle marce con pulsante, garantisce una stabilità e sicurezza uniche per una due ruote. L’attenzione nel dettaglio la si riscontra anche nell’efficace sistema di Frenata Combinata CBS e ABS per un controllo istantaneo e fluido sull’azione frenante.

Linea turistica La linea si addice perfettamente ad una moto tanto innovativa. La carenatura avvolgente, da turistica di razza, sottolineata dal cupolino allungato e dal codino “tagliato”, da un’ immagine di sportività nuova e innovativa. La sella ampia, bassa e confortevole garantisce l’assoluta comodità anche al passeggero; Il manubrio avvolgente e le spaziose pedane sono ottimi per chi ama la guida in relax. Peso oggetivamente distribuito per dare la massima stabilità al veicolo anche in alta velocità. Il gruppo ottico è studiato per una buona illuminazione notturna e l’insieme si pone come una valida soluzione per i viaggi lunghi. Abbondanti le superfici cromate sugli steli forcella e sullo scarico laterale basso, che mimetizza le sue dimensioni generose grazie ad una sagoma ben integrata nel resto della carrozzeria. Altrettanto apprezzabile stilisticamente la zona del radiatore “avvolta” dalla carenatura del puntale inferiore. Due le nuove colorazioni: bianco ed argento metallizzato.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE