Honda Shadow Spirit VT750

Un 2007 dedicato alle cruiser

Honda Shadow Spirit VT750. La moda delle naked impazza. La passione per le superspotive certo non accenna ad affievolirsi, ma c’è un segmento, o meglio una nicchia delle due ruote, che percorre immortale le lunghe autostrade del tempo. Passano gli anni, le generazioni, le priorità e le mode, ma le custom in stile americano occupano, ed occuperanno, sempre un posto speciale nel cuore degli appassionati.
Difficile spiegare il perché della longevità di una moto che fa della tradizione una legge di vita e che vede, i cambiamenti e le innovazioni, come un male incurabile da cui stare decisamente alla larga. Per capire queste motivazioni non ci sono parole, basta montare in sella e darle voce, facendosi “scorrazzare” accompagnati dall’inconfondile sound rauco e corposo.
Tutto questo per dire cosa? Tutto questo per dire che la gamma Honda 2007, si arricchirà di una nuova cruiser: la Honda Shadow Spirit VT 750. Come insiste a precisare la Casa nipponica, questo nuovo modello, non andrà a sostituire la storica Shadow, ma bensì ad affiancarla.
Ancora più semplice Guidare una cruiser non è certo difficile. La minima altezza della sella da terra, ed il propulsore decisamente mansueto e facilmente gestibile, fanno di queste moto un mezzo ben adatto ai neofiti. Tali caratteristiche però, piacciono anche ai centauri più esperti, in cerca di emozioni che esulino dalle prestazioni nude e crude e che spazino più verso la vera essenza filosofica delle due ruote.
Honda Shadow Spirit VT 750 fa un passo in più. Le caratteristiche sopraccitate, vengono ancor più evidenziate grazie ad un’altezza da terra più contenuta: ottenuta sfruttando delle testate più corte che hanno permesso di spostare più in basso la trave centrale del telaio, la sella ed il serbatoio.

Protagonista sotto il serbatoio, è il V2 di 52° raffreddato a liquido con la configurazione SOHC a tre valvole per cilindro con doppie candele di accensione. Tale sistema assicura la massima efficienza della combustione a tutto vantaggio dell’erogazione di potenza: resa così ancor più rapida. Rispetto al modello già presente, il bicilindrico a V da 750 cc ha subito sostanziali modifiche – tra cui l’alimentazione elettronica – tutte rivolte a render più semplice e meno impegnativa la manutenzione. Anche la trasmissione è stata “semplificata” grazie all’adozione del cardano che, come si sa, necessita di una manutenzione ridotta ai minimi termini.
Il compatto corpo farfallato da 34 mm, è fornito di valvola IACV per il controllo del minimo, che esegue il costante monitoraggio dei volumi aspirati per un funzionamento sempre regolare. La valvola invia così l’aria ai cilindri tramite due condotti discendenti, ognuno dei quali fornito di un singolo iniettore collocato in alto, consentendo così una migliore immissione del carburante nelle valvole di aspirazione. Come da tradizione, la gamma di accessori per personalizzare questa Honda Shadow Spirit VT 750 è pressoché infinita, dando così totale libero sfogo alle fantasie dei centauri. Per il momento Honda Italia non parla di prezzi, ma sicuramente non si discosteranno molto dalla versione di Honda Shadow 750 già presente a listino, oscillando così attorno agli 8.000 euro.

American Custom cruisers remain a popular segment of Europe’s diverse motorcycle market, and appeal to many riders with their easy-riding style and performance, reasonable purchase price and low running costs compared to other motorcycle of the same comparable displacement. The highest power figures or and the fastest acceleration are never the main points of interest with this segment, as looks and feel have always been the cruiser’s prime attractions. Although Honda does have some impressively powerful examples in its line-up, cruisers are really more about sitting back and enjoying the easy pleasures and sensations of the open road… and looking good while doing it.
Easy to ride and comfortable Honda’s broad range of custom cruisers offers top-notch riding style and comfort combined with easy accessibility for a wide cross-section of riders. In the middle-displacement class, the VT750C or Shadow 750 has been a steady favourite through several generations of styling. Positioned far enough up the displacement ladder to provide a full-bodied reserve of performance, yet distant enough from the litre and over class to offer a relatively economical yet fully satisfying alternative that is also less expensive to insure and maintain, the VT750C appeals to newer riders with its comfortable proportions, easy operation and lower cost. In 2004, the Shadow 750 was introduced as the latest version of this model, offering an attractive mix of classic and modern design themes, with deeply valanced fenders, fat tyres and chrome-shrouded front fork tubes accentuating its retro cruiser heritage.
Latest fuel injection technology With an eye toward further expanding the appeal of the VT750C while bringing it up to date with the enhanced performance and lower emissions available through the latest fuel injection technology, it was felt that the time had come to develop a new variation on the VT’s classic cruiser theme. One that incorporates a more lean and mean looking street rod styling and a lower, more extended riding position that helps a rider feel more ‘in’ the bike than ‘on’ it. With its combination of new boulevard blasting looks and sportier feel, the new machine was christened ‘Shadow Spirit’ as an indicator of the fun and excitement waiting for anyone with the urge to take its throttle in hand and head down the highway.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE