Nuovi modelli Honda 2023: le novità presentate a EICMA

Honda è una delle protagoniste ad EICMA 2023 di Fiera Milano-Rho (7-12 novembre) in quanto ha rivelato aggiornamenti interessanti con l’arrivo della sua gamma 2024.

Honda CB1000 Hornet 2024

In particolare, i riflettori si sono concentrati sulla Honda CB1000 Hornet 2024, che promette di ridefinire gli standard delle moto naked con prestazioni e design avanzati.

Il debutto della nuova CB1000 Hornet è stato uno degli highlight di EICMA 2023, segnando l’apice della gamma di modelli naked della casa motociclistica nipponica. Attesa per l’estate 2024, questa motocicletta è destinata a diventare un punto di riferimento per gli appassionati del marchio e del genere.

Alimentata dal motore originario della Fireblade (versione 2017-2019), la CB1000 Hornet 2024 sarà una forza da non sottovalutare. I numeri parlano chiaro: una potenza che supera i 150 CV e una coppia massima di oltre 100 Nm. Mentre si attendono ulteriori dettagli tecnici, è evidente che il nuovo modello non mancherà di spingere i confini delle prestazioni.

Il cuore pulsante della nuova Hornet è incorniciato da un telaio in acciaio con travi discendenti di recente concezione, che promette di esaltare la sinergia tra manovrabilità e stabilità. A completare la struttura meccanica troviamo un sofisticato sistema di sospensioni Showa, composto da una forcella rovesciata SFF-BP da 41 mm e da un ammortizzatore posteriore con sistema Pro-Link, entrambi finemente regolabili.

Il design della Honda CB1000 Hornet 2024 riflette un’estetica cruda e grintosa. La sua immagine viene definita da doppi fari a LED ultracompatti che conferiscono un aspetto incisivo, proseguendo verso un serbatoio compatto adornato con le “ali del calabrone”, tipiche dello stile Hornet. Il design si snoda fino al codone allungato, espressione di pura energia e carattere bellicoso tipico delle naked di razza.

Anche il telaio si impone nella sua estetica, con una verniciatura nera che ne esalta la presenza visiva, affiancato da un telaietto reggisella a traliccio che non passa inosservato. Ogni dettaglio è stato pensato per armonizzare funzionalità e design.

Infine, l’equipaggiamento elettronico si mostra all’avanguardia: un sistema di accelerazione Throttle By Wire e tre Riding Mode selezionabili tramite un display TFT a colori da 5 pollici. Quest’ultimo è completato dalla connettività Honda RoadSync, che assicura la piena integrazione con gli smartphone sia Android che iOS, sottolineando la vocazione moderna e connessa della nuova CB1000 Hornet.

Honda gamma 2024 EICMA 2023

Honda CB500 Hornet 2024

Il panorama motociclistico si arricchisce con un modello destinato a catturare gli sguardi e ad entusiasmare i piloti: la Honda CB500 Hornet 2024 emerge come una delle novità più attese, presentata in anteprima durante l’EICMA 2023.

La nuova moto non solo incarna l’eredità sportiva delle sue progenitrici di maggior cilindrata ma si propone anche come la scelta prediletta per chi detiene la patente A2 e per i neofiti del settore, offrendo un mix esaltante di prestazioni e stile.

Le linee della nuova CB500 Hornet evocano la sua appartenenza alla rinomata stirpe delle Hornet, con un design che enfatizza sportività e dinamismo. L’estetica è rifinita con un frontale aggressivo, caratterizzato da un faro a LED avanzato e da prese d’aria strategicamente posizionate per ottimizzare il flusso aerodinamico e intensificare la sensazione di una guida estremamente reattiva e maneggevole.

Il propulsore è un bicilindrico parallelo da 471cc, ottimizzato per sprigionare 48 CV, il limite massimo consentito per la patente A2, garantendo al contempo una coppia di 43 Nm distribuita in modo uniforme.

Ciò si traduce in accelerazioni vigorose e una spinta costante, esaltando il piacere di guida ad ogni apertura del gas. L’aggiunta del controllo di trazione HTSC eleva ulteriormente il livello di sicurezza, soprattutto in condizioni di scarsa aderenza.

Riprendendo l’acclamato telaio in acciaio a struttura a diamante, la nuova Honda CB500 Hornet si avvale di sospensioni di alta qualità: troviamo una forcella Showa SFF-BP rovesciata da 41 mm e un ammortizzatore Showa che opera mediante un sistema di leveraggio Pro-Link, entrambi garanti di una guida precisa e un’esperienza motociclistica di alto calibro.

Infine, la tecnologia si fonde con l’intuitività nell’inedito display TFT a colori da 5 pollici, che include la connettività Honda RoadSync, compatibile sia con Android che con iOS, proiettando i conducenti in una dimensione di interattività e controllo mai vista prima nella gamma CB.

Honda gamma 2024 EICMA 2023

Honda CBR600RR 2024

Il segmento delle moto sportive si arricchisce nuovamente con il lancio della Honda CBR600RR 2024, un ritorno molto atteso nel mercato europeo dopo una pausa di sei anni. Questa moto, icona delle supersportive da 600cc, non solo ha segnato la storia della guida su pista, formando generazioni di appassionati e professionisti, ma ha anche conquistato un’infinità di titoli in competizioni nazionali e internazionali, sottolineando il suo pedigree agonistico.

Honda ha effettuato un completo rinnovamento della CBR600RR, non lasciando nulla al caso. Il motore è stato riprogettato per spingere le prestazioni ai massimi livelli, garantendo una potenza di 121 CV a 14.250 g/min e una coppia massima di 63 Nm a 11.500 g/min, dimostrandosi una vera e propria forza della natura.

Quando si parla di design e aerodinamica, la nuova Honda CBR600RR si mostra rivoluzionaria. Con linee completamente ridisegnate e l’aggiunta di alette laterali che forniscono deportanza, ogni dettaglio è stato studiato per massimizzare il grip e la maneggevolezza nelle fasi più critiche della guida.

Il telaio in alluminio è un capolavoro di ingegneria, offrendo stabilità e agilità anche alle più elevate velocità, mentre la ciclistica beneficia delle sospensioni Showa avanzate, inclusa la forcella BPF e un forcellone in alluminio con sistema Unit Pro-Link, entrambi con ampie possibilità di regolazione.

Sul fronte dell’elettronica, il modello 2024 si avvale di una suite di sistemi all’avanguardia. La piattaforma inerziale IMU a sei assi Bosch, la stessa impiegata sulla prestigiosa Fireblade, consente un controllo preciso di ogni parametro dinamico.

Tale tecnologia è integrata con cinque Riding Mode che permettono di personalizzare l’esperienza di guida attraverso la gestione dell’erogazione di potenza, il controllo di trazione, il wheelie control, il freno motore e il cornering-ABS con funzione anti-sollevamento della ruota posteriore. Il nuovo display TFT a colori da 5 pollici offre un’interfaccia chiara e personalizzabile, con tre diversi layout informativi.

Dotazioni di serie quali l’ammortizzatore di sterzo elettronico HESD, la frizione assistita con sistema antisaltellamento e il Quickshifter elevano ulteriormente il livello di questa moto. Inoltre, per la sicurezza passiva è stato introdotto un sistema di lampeggio d’emergenza per le frecce, che si attiva in caso di frenate intense, assicurando una visibilità maggiore in situazioni critiche. Presentata in anteprima ad EICMA 2023, la CBR600RR 2024 stabilisce un nuovo punto di riferimento nel suo segmento.

Honda gamma 2024 EICMA 2023

Honda NX500 2024

Nel panorama delle moto dal carattere dual-purpose, il marchio giapponese si è sempre distinto per la creazione di modelli che combinano agilità e affidabilità. Dopo una pausa, il simbolo NX (che sta per New X-over) rinasce nel mondo motociclistico con il lancio della nuova Honda NX500, erede della celebre CB500X.

Rivolta agli appassionati che cercano un veicolo polivalente, la NX500 2024 si presenta come una rivoluzione nella line-up del costruttore nipponico, sfoggiando un’estetica avventurosa e un compendio di innovazioni tecniche.

Il design aggressivo e contemporaneo dell’ultima nata si rivela nell’audace frontale, che sfoggia un faro a LED all’avanguardia e linee rinnovate, dove si distinguono i fianchetti centrali snelliti e un codino elegantemente ristilizzato, che non rinuncia alla funzionalità dei maniglioni per il passeggero. Il suo carattere da esploratrice è inconfondibile, disegnato per dominare sia l’asfalto che i sentieri meno battuti.

In termini di prestazioni, il produttore giapponese ha messo a punto una moto ancora più leggera, con un calo di 3 kg sul peso complessivo, attestandosi ora a 196 kg a pieno carico. Le nuove ruote a cinque razze sdoppiate contribuiscono a questa riduzione di massa per 1,5 kg, influendo positivamente su maneggevolezza e reattività.

La ciclistica beneficia di un aggiornamento completo, con particolare attenzione alla forcella rovesciata Showa SFF-BP e all’ammortizzatore, entrambi rivisitati per garantire una risposta più accurata alle nuove mappature della centralina e al migliorato rapporto peso/potenza.

La sicurezza non è stata trascurata: la Honda NX500 2024 integra il controllo di trazione HSTC, disattivabile, che interviene in modo efficace sui terreni a bassa aderenza, un ulteriore segno dell’impegno del brand giapponese verso l’innovazione tecnologica a favore del motociclista.

A completare il quadro delle novità, spicca il display TFT a colori da 5 pollici, dotato della piattaforma di connettività RoadSync di Honda, compatibile con Android e iOS, per un’esperienza di guida interconnessa e all’avanguardia.

Honda gamma 2024 EICMA 2023

Honda CBR500R 2024

La nuova Honda CBR500R si presenta con un’immagine rinnovata e delle prestazioni ottimizzate, progettata per rivoluzionare l’esperienza di guida per gli appassionati delle due ruote. Questo aggiornamento notevole, introdotto in anteprima ad EICMA 2023, è pronto a stabilire un nuovo punto di riferimento nel segmento delle moto sportive accessibili con patente A2.

Il modello 2024 si trasforma completamente, adottando una veste estetica che omaggia la celebre Fireblade, con grafiche rivisitate che enfatizzano il suo spirito sportivo. Il design dinamico include un avanzato sistema di illuminazione con fari sdoppiati, un cupolino aerodinamicamente affinato, carenature scolpite che incorporano alette aerodinamiche di precisione e una coda all’avanguardia, progettata non solo per un impatto visivo di forte impatto ma anche per migliorare la funzionalità complessiva della moto.

Il cuore pulsante della Honda CBR500R 2024 riceve aggiornamenti significativi, con mappature della centralina perfezionate che esaltano la reattività e il vigore dell’accelerazione. Questa finezza tecnologica permette al pilota di sfruttare al massimo la potenza del motore, fino a raggiungere il limitatore, promettendo così un’esperienza di guida entusiasmante e performante.

L’equipaggiamento tecnologico si arricchisce ulteriormente grazie all’introduzione di un cruscotto TFT a colori da 5 pollici, completo di connettività Honda RoadSync. Questa innovazione consente di integrare dispositivi Android e iOS, per un’esperienza di connessione senza soluzione di continuità tra moto e smartphone. La gestione delle funzionalità è facilitata dal nuovo comodo blocchetto di comando sinistro retroilluminato, dotato di un pratico cursore a quattro direzioni.

Honda gamma 2024 EICMA 2023

Honda CB650R e CBR650R 2024

Proseguendo, Honda ha annunciato il lancio di due nuove moto che promettono di rivoluzionare la gamma media di due ruote: la nuova Honda CB650R e la nuova Honda CBR650R. Questi modelli rappresentano l’essenza dell’ingegneria innovativa, impreziosita da un design audace e prestazioni ottimizzate.

La nuova CB650R, appartenente alla serie Neo Sports Café, si rinnova con un design ancor più tagliente. Le linee si fanno incisive in ogni dettaglio, dalla parte anteriore sino al codino, non trascurando gli eleganti convogliatori d’aria che abbracciano airbox e radiatore. Questo modello esemplifica una sintesi perfetta tra estetica e funzionalità.

Parallelamente, la nuova CBR650R trae ispirazione dal mondo delle competizioni per plasmare il proprio carattere estetico, introducendo elementi di design aggressivi che sottolineano il DNA racing della moto.

Entrambe le moto vantano sistemi di illuminazione avanzati, con gruppi ottici rinnovati sia nella parte anteriore che posteriore. A impreziosire il cruscotto, troviamo un moderno display TFT a colori da 5 pollici dotato della tecnologia di connettività Honda RoadSync, il tutto comodamente gestibile attraverso un innovativo comando elettrico retroilluminato, progettato per garantire la massima intuitività.

Sotto al carenato, le nuove Honda CB650R e CBR650R mantengono il riconosciuto motore da 650cc, capace di erogare 95 CV e 63 Nm. Disponibile anche nella versione limitata a 35 KW, questo propulsore è ideale per chi possiede la patente A2.

Il telaio e la ciclistica proseguono la tradizione di eccellenza, con componenti di qualità come le sospensioni Showa e freni a quattro pistoncini con attacco radiale, affiancati da pneumatici che promettono tenuta e maneggevolezza di alto livello.

Un punto di forza dei due nuovi modelli è l’introduzione della frizione E-Clutch, una novità assoluta per la gamma del costruttore nipponico, che aggiunge un altro tassello all’evoluzione tecnologica di queste due ruote.

Honda gamma 2024 EICMA 2023

Honda E-Clutch

Parlando proprio della Honda E-Clutch, si tratta di una soluzione tecnologica destinata a ridefinire le dinamiche di guida per i motociclisti di ogni livello. La CB650R e la sua variante sportiva, la CBR650R, sono i primi modelli del marchio giapponese a beneficiare di tale sistema, rappresentando un punto di incontro tra il cambio manuale classico e le avanzate soluzioni del Quickshifter e del Dual Clutch Transmission.

Il cuore di questa innovazione è l’introduzione di una frizione a controllo elettronico, che assicura una guida fluida e priva di errori grazie a un sistema elettronico che armonizza frizione, iniezione del carburante e accensione.

Questo meccanismo, posizionato nel coperchio destro del carter motore, pesa appena 2 kg e si dimostra essenziale nel garantire cambi marcia rapidi e precisi, oltre a scalate senza il minimo sussulto.

Il sistema E-Clutch elimina la necessità di azionare la leva al manubrio per la gestione della frizione, affidando al pedale del cambio tutte le operazioni di partenza, cambio marcia e arresto. Al via, ad esempio, l’E-Clutch gestisce il rilascio della frizione in modo impeccabile, evitando il rischio di spegnere il motore, indipendentemente dalla quantità di gas fornita. In movimento, il cambio e le scalate avvengono attraverso una semplice pressione del pedale, superando in efficienza anche i quickshifter.

Per chi predilige un approccio più tradizionale, la leva della frizione rimane a disposizione e può essere utilizzata in ogni momento, prevalendo sull’automatismo dell’E-Clutch. In più, la casa motociclistica nipponica ha previsto una regolazione personalizzata della resistenza del pedale del cambio, offrendo tre impostazioni: Hard, Medium e Soft, selezionabili indipendentemente per l’inserimento delle marce o le scalate.

È interessante notare come, nonostante l’avanzata automazione, il pilota mantenga il pieno controllo, potendo disattivare l’E-Clutch quando preferisce, una funzionalità immediatamente visibile sul display TFT della moto.

Honda gamma 2024 EICMA 2023

Honda CBR1000RR-R Fireblade e CBR1000RR-R Fireblade SP 2024

Le recenti innovazioni apportate alla CBR1000RR-R Fireblade e alla sua variante SP rappresentano un salto qualitativo per il brand giapponese, riflettendo un’evoluzione sostanziale su tutti i fronti. L’attenzione ai dettagli emerge nella potenza del propulsore: il quattro cilindri da 1000cc ora sprigiona un’accelerazione incrementata ai medi regimi, pur conservando una potenza di punta di 217 CV.

Queste performance sono frutto di raffinate modifiche tecniche: dalla testata al rapporto di compressione, dalla fasatura distribuzione alle molle delle valvole, tutto è stato pensato per ottimizzare le prestazioni.

La meccanica interna del motore è stata alleggerita, con albero a gomiti e bielle ridisegnati per l’economia di peso e nuovi rapporti del cambio più corti. La regolazione dell’accelerazione è stata affinata grazie al Throttle By Wire con due attuatori, che garantisce controllo e precisione anche ai regimi più bassi, migliorando contemporaneamente l’efficacia del freno motore.

Il telaio in alluminio si evolve per offrire maggiore flessibilità, aspetto cruciale per incrementare precisione e trazione soprattutto nelle curve. A ciò si affianca un restyling aerodinamico, che vede alette ridisegnate per una deportanza costante ma con una riduzione del 10% del momento di imbardata in curva, fattore che influenza direttamente la maneggevolezza del veicolo.

Per quanto concerne l’ergonomia, la posizione di guida è stata rivista per trasmettere un maggiore senso di controllo al pilota. Il cruscotto digitale a colori TFT rende immediatamente accessibili tutte le informazioni essenziali per la gestione dei Riding Mode e per l’impostazione di potenza, freno motore, controllo di trazione, anti-wheelie e launch control. Tutti questi parametri sono stati ricalibrati per allinearsi alle nuove dinamiche di erogazione della potenza e dei rapporti del cambio. Il sistema ABS Cornering, con le sue modalità strada, pista e la nuova aggiunta gara, assicura prestazioni ottimali in ogni situazione di guida.

La Honda CBR1000RR-R Fireblade 2024 continua a distinguersi per componenti di derivazione dalla tecnologia della RC213V-S, come il forcellone, l’IMU a sei assi, l’ammortizzatore di sterzo elettronico a tre livelli e sistemi di sospensione di qualità Showa per la versione standard e Öhlins elettroniche per la versione SP.

Sulla Honda CBR1000RR-R Fireblade SP 2024, le sospensioni elettroniche Öhlins S-EC 3.0 sono state migliorate, con una nuova interfaccia utente (OBTi) e valvole interne a spillo (SV), affiancate dalla possibilità di regolare il precarico attraverso il display, consentendo una personalizzazione del set-up basata sul peso del pilota. Inoltre, il sistema frenante è stato aggiornato con pinze Brembo Stylema R abbinate a dischi di 330 mm.

La nuova CBR1000RR-R Fireblade SP verrà offerta anche nell’esclusiva Carbon Edition per i primi 300 esemplari nella colorazione Mat Pearl Morion Black, che vantano componenti in fibra di carbonio che alleggeriscono il veicolo di 1 kg.

Ad EICMA 2023, gli appassionati hanno l’opportunità di osservare da vicino i due modelli che sottolineano l’impegno di Honda nel rafforzare la propria presenza nel settore delle superbike di alto livello.

Honda gamma 2024 EICMA 2023

Honda SC e: Concept

L’industria motociclistica è in continua evoluzione e al centro di questa trasformazione si colloca la mobilità sostenibile. A sottolineare il suo impegno verso un futuro più verde, il marchio giapponese ha presentato ad EICMA 2023 il suo innovativo Honda SC e: Concept, segnando un passo significativo nella propria offerta di veicoli elettrici in Europa.

L’SC e: Concept si distingue per il suo design avanguardista, che coniuga una linea distintiva e futuristica con elementi funzionali, come la pedana piatta estesa e una sella lunga e confortevole, pensati per rispondere alle esigenze di praticità e comfort degli utenti urbani.

Il produttore giapponese non solo punta sull’estetica, ma anche sulla funzionalità: il veicolo sarà dotato di due batterie Honda Mobile Power Pack e: intercambiabili, che promettono una maggiore autonomia, semplificando la vita di coloro che scelgono di muoversi nel rispetto dell’ambiente.

Mirando a un pubblico alla ricerca di soluzioni di trasporto urbane, silenziose e zero emissioni, l’Honda SC e: Concept è un chiaro segnale dell’intento della casa motociclistica nipponica di guidare la transizione verso una mobilità più sostenibile. Gli utilizzatori apprezzeranno la possibilità di ricaricare il veicolo nel comfort della propria abitazione, godendo della comodità e dell’indipendenza energetica.

Il nome SC e: Concept rivela l’essenza stessa del mezzo: SC sta per scooter, indicando che il target di riferimento sarà in grado di guidare il modello di produzione, che sarà equiparabile a un motoveicolo di 125cc, con una semplice patente di guida A1. L’attesa per vedere questo concept trasformarsi in realtà è destinata a culminare nel 2025, quando è previsto il lancio della versione definitiva.

Honda gamma 2024 EICMA 2023

Honda CRF1100L Africa Twin e CRF1100L Africa Twin Adventure Sports 2024

EICMA 2023 ha rivelato un capitolo entusiasmante per il marchio giapponese nel segmento delle moto da avventura: il lancio della nuova Honda CRF1100L Africa Twin e della nuova Honda CRF1100L Africa Twin Adventure Sports.

Queste due incarnazioni rappresentano l’eccellenza in termini di performance, comfort e piacere di guida, con un sostanziale miglioramento che risponde alle aspettative degli appassionati del fuoristrada e del touring su lunghe distanze.

Analizziamo le novità della Honda CRF1100L Africa Twin 2024, che si conferma il cavallo di battaglia del produttore giapponese nel campo del motociclismo d’avventura. Il propulsore bicilindrico parallelo da 1084cc è stato affinato per garantire un incremento di coppia e potenza soprattutto ai bassi e medi regimi, senza compromettere i 102 CV di potenza massima, e raggiunge ora i 112 Nm di coppia a 5500 g/min, segnando un aumento del 7%.

Per quanto riguarda la trasmissione, il DCT (Dual Clutch Transmission) è stato ottimizzato per assicurare una risposta più diretta alle nuove prestazioni del propulsore. Ciò si traduce in una gestione delle marce più intuitiva e un’esperienza di guida più fluida, particolarmente nelle fasi di scalata e nelle manovre a bassa velocità.

La Honda CRF1100L Africa Twin Adventure Sports 2024 si distingue ulteriormente per l’innovativo cerchio anteriore da 19” e per la revisione delle sospensioni elettroniche Showa EERA, che si traduce in una guida su strada ancora più dinamica, senza però compromettere la sua abilità nell’off-road.

Il design è stato pure affinato, con un cupolino e una carena rivisitati che migliorano la protezione aerodinamica e il comfort durante i viaggi, insieme a una sella aggiornata per un sostegno ottimale.

In Italia, la nuova CRF1100L Africa Twin è proposta esclusivamente nella colorazione Grand Prix Red e con un cambio manuale a 6 rapporti mentre la versione ES, dotata di sospensioni elettroniche, è disponibile sia con cambio manuale che con DCT, escluso però il rosso. Quest’ultima è anche equipaggiata con manopole riscaldabili e presa 12V di serie.

Honda gamma 2024 EICMA 2023

Sponsor

SEAT Ibiza
SEAT Ibiza
OFFERTA Con fari 100% LED e display touch da 8,25”

Sponsor

SEAT Ibiza
SEAT Ibiza
OFFERTA Con fari 100% LED e display touch da 8,25”
Seat
Seat Arona
SEGMENTO SUV
PREZZO a partire da 21.200€

Sponsor

Nissan JUKE
Nissan JUKE
OFFERTA Ad aprile Nissan triplica gli incentivi su Juke Full Hybrid.

Sponsor

Nissan JUKE
Nissan JUKE
OFFERTA Ad aprile Nissan triplica gli incentivi su Juke Full Hybrid.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE