Piaggio Beverly 400 i.e. – Test Ride

Piaggio Beverly 400 i.e., il test ride ci conferma quanto di buono ci si aspettasse. Altezza da terra ridotta e telaio a doppia culla contribuiscono alla ciclistica efficace

Affidabile e sicuro Su strada Piaggio Beverly 400 i.e. non delude le aspettative. Il telaio a doppia culla, realizzato in traliccio di tubi d’acciaio ad alta resistenza, offre un’ottima struttura portante che, abbinata ad una forcella telescopica idraulica con steli da 41 mm all’anteriore e due ammortizzatori idraulici registrabili al posteriore, compongono una ciclistica decisamente efficace e ben strutturata. Completa poi l’opera un impianto frenante all’altezza, composto da disco in acciaio da 260 mm all’anteriore e 240 mm al posteriore.
L’altezza di soli 775 mm della sella, consente una comoda e sicura seduta, posizione che bene si apprezza anche durante la marcia dato che mantiene basso il baricentro del mezzo a tutto vantaggio di un più sicuro utilizzo. L’equilibratura con albero controrotante, riduce sensibilmente le vibrazioni di Piaggio Beverly 400 i.e. e la nuova frizione centrifuga con campana a cinque masse, garantisce una maggior silenziosità e fluidità, rendendo più rotonda l’erogazione. Nel caotico traffico cittadino, dove le ripartenze e l’agilità fanno da padroni, Piaggio Beverly 400 i.e. si guida con molta facilità, rispondendo prontamente ad ogni richiesta del pilota. La nuova frizione garantisce poi un’ottima spinta nelle ripartenze da fermo, riducendo drasticamente quel gap che talune volte si incontra soprattutto in queste cilindrate.
La riduzione delle emissioni inquinanti – dovuta all’avanzato impianto di iniezione “closed loop” dotato di sonda lambda, alla marmitta dotata di catalizzatore a tre vie e alla gestione integrata del sistema di accensione elettronica – garantisce il rispetto della normativa Euro 3, con effetti rilevanti anche nella riduzione dei consumi, fissandoli su dei valori Ciclo ECE 40 di 18.5 km/l.
Quanto costa? Domanda quanto mai lecita! Piaggio Beverly 400 i.e. , parte da un prezzo – indicativo – di 4.990 euro f.c., mentre la versione Beverly S 250 i.e. parte da 4.250 euro, sempre f.c.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE