Suzuki V-Strom 1000 ABS

La nuova Suzuki V-Strom ABS presenta tante novità proposte di serie. Presente all'Eicma 2013 è caratterizzata dalla facilità da guida, sterzo preciso e fluido nei cambi di direzione

La nuova Suzuki V-Strom ABS presenta diverse novità proposte di serie, tra le quali spicca l’innovativo controllo di trazione settabile su tre mappature (1, 2 e Off, in base alle esigenze) derivato dallo sviluppo del prototipo MotoGP e il sistema Abs.

La nuova V-Strom, presentata all’Eicma 2013, è notevolmente più leggera rispetto a qualsiasi altro modello del segmento maxi enduro oltre 1000cc. caratterizzata dalla facilità da guida, sterzo preciso e fluido  nei cambi di direzione. La coppia è elevata ai bassi e medi regimi, con un’eccellente risposta dell’acceleratore e il controllo di trazione efficiente. lo sviluppo della nuova Suzuki V-Strom 1000 ABS ha avuto come focus principale la maneggevolezza ed il piacere di guidare, doti indispensabili per stabilire un nuovo punto di riferimento nel settore.

Un motore bicilindrico pieno e vigoroso fin dai regimi più bassi, è quello che spinge questa nuova moto, capace di spingere con decisione ad ogni impulso sulla manopola del gas e nel contempo risultare sfruttabile ed elastico, fornendo prestazioni gustose e appaganti. Si parla infatti di un motore V-Twin da 1.037 cc, 100 CV 8.000 giri e soprattutto 103 Nm di coppia a soli 4.000 giri.

La magevolezza e il piacere di guida sono state le motivazioni che hanno spinto i costruttori a creare una moto dal peso contenuto di soli 228 kg, in ordine di marcia e con il pieno di carburante (20 litri): un dato che Suzuki è orgogliosa di divulgare in quanto valore reale in condizioni di utilizzo della moto (ben 8 kg in meno rispetto al modello precedente), che in fase progettuale ha avuto come riferimento modelli di cilindrata ben inferiore.  Questa caratteristica, unita alla maneggevolezza conferita al cerchio ruota anteriore da 19” accoppiato al posteriore da 17”, chiarisce da subito che  la nuova V-Strom 1000 vuole imporsi come nuovo modello di appagante guidabilità e divertimento, di comfort e fruibilità su strada.

ARTICOLI CORRELATI