USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Fanta MotoGp: Stoner in sella alla Honda nel 2011?

Riprendono a rombare le voci di mercato, stoppate dall'infortunio di Rossi al Mugello

Dopo due settimane di pausa dal Mugello e dall’infortunio alla gamba di Valentino Rossi, si riapre il gas a Silverstone e si iniziano a sentire le prime conseguenze delle esalazioni.
L’incidente del campione pesarese aveva stoppato le voci di moto mercato che riguardavano lui e altri piloti, in un cambio di selle alquanto variabile.

Tanto che dalla sera alla mattina eravamo passati da un Lorenzo ben saldo su quella Yamaha Team Fiat per poi vederlo su quella della Honda Repsol e Ducati.
E Pedrosa? Il futuro degli spagnoli è legato al main sponsor della casa giapponese: rimane a patto che ci sia un pilota spagnolo in scuderia, e meglio se non da comprimario.
Solo che Pedrosa ha fatto di tutto per non farsi confermare, fino al Mugello, dove ha girato sempre al comando e a tempi bassissimi, coi rivali lontani dai suoi scarichi.

Pare però per certa la firma di Casey Stoner con la Honda Repsol per il 2011 a una cifra attorno i 5 milioni di euro e con una scadenza lunga. Il tutto sarebbe avvenuto nei giorni precedenti il week end di Silverstone e le parti in causa sono state avvantaggiate dai buoni rapporti che corrono tra il pilota australiano e Livio Suppo, ora in HRC ma l’anno scorso in Ducati.
Se quanto scritto fosse reale la situazione per gli attuali piloti Honda non sarebbe affatto piacevole, dovendo competere se vogliono avere una sella per la prossima stagione.
In Ducati invece regna la riservatezza.
Nelle prime quattro gare Stoner ha registrato due cadute e due quarti posti (al Mugello ha dovuto lottare con Marco Melandri e Randy de Puniet)  senza infamia e senza lode e per risolvere il solito problema all’avantreno che lo ha steso in Qatar e a Le Mans è tornato alla sospensione del 2009.

Solo Hayden sembra sicuro di tenersi la stessa tuta per il 2011 tra i top rider. Il Kentucky Kid infatti ha dimostrato dei soddisfacenti miglioramenti rispetto alla stagione precedente trovando un buon feeling con la sua desmodromica.

In Yamaha non sanno ancora cosa fare ne’ chi chiamare per rimpiazzare Rossi. In un comunicato avevano detto che  per le prossime due gare in calendario, Silverstone e Assen, non avrebbero sostituito Rossi (come da regolamento, che non impone l’obbligo di schierare un sostituto), anche se la Fiat non è così felice di vedere un solo pilota al via.
Il debuttante Ben Spies poteva essere il pilota giusto, ma  il campione del mondo superbike 2009, che al momento è parcheggiato al team satellite Monster Tech3, non può per via di uno strano regolamento che vieta agli esordienti di correre con un team ufficiale. Però esiste anche un’altra regola per gli esordienti che non vengono più considerati tali dopo aver disputato 6 gare in un unica stagione e possono così correre in un team ufficiale.
Facendo i calcoli in velocità, dal momento che quattro gare sono già state disputate e che per le prossime due il team non intende sostituire Rossi, allora Ben Spies potrebbe ritornare il pilota giusto, montando in sella alla Yamaha ufficiale con un po’ di anticipo rispetto i tempi previsti.

Per ora sono solo illazioni e voci provenienti da radio paddock e se ne potrebbero raccontare all’infinito.
Non possiamo far altro che rimanere con le orecchie ben dritte e aspettare qualche comunicato ufficiale.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE