USATA
cerca auto nuove
NUOVA

MotoGP GP Catalunya 2012: le pagelle di Infomotori

Da un Lorenzo sontuoso ad uno Stoner in pace coi sensi, da un Dovizioso sul podio a un Pedrosa preso a pedate, da un Valentino Rossi positivo ad un Bobbiese Carrà style. Le pagelle di Infomotori dopo il GP di Catalunya

Jorge Lorenzo con la vittoria nel GP di Catalunya, quinto appuntamento del calendario MotoGP 2012, stacca il rivale Casey Stoner in classifica piloti MotoGP 2012 mettendoci ora in mezzo 20 punti buoni (115 contro 95). Con l’australiano già in pensione e Pedrosa che s’affloscia il mondiale è già nelle mani del nr. 99 della Yamaha?

Jorge Lorenzo: voto 10. Soffre nelle FP3 e sembra in difficoltà, salvo sovvertire la prematurità dei giudizi nelle qualifiche del GP di casa, rovinate dal solito Stoner. Alla partenza viene fulminato da Pedrosa ma non si arrende. Dopo essere stato bruciato sul rettilineo di partenza si mette buono buono dietro al connazionale rivale ed attende il momento giusto per demolirlo. Maturo e demoralizzante!

Andrea Iannone: voto 9. Chissenefrega se non corre in MotoGP? Iannone fa una gran gara, soprattutto se la gioca con frenate potenti, rispondendo agli attacchi di Marquez prima e Luthi poi. Alla fine la coppa del nr.1 la alza lui! Primo!

Andrea Dovizioso: voto 8. Nelle qualifiche insieme al compagno di team Cal Cratchlow è in sella alla M1 migliore delle quattro in pista. In gara invece è la seconda migliore e si tiene dietro Stoner, mica lo smanettone della provinciale del Costo! E porta per la prima volta sul podio il team di Hervè Poncharal. Bravo!

Valentino Rossi: voto 7. Perché è la sua miglior gara sull’asciutto. Ma porta il forcellone in carbonio al Montmeló dopo i test del Mugello e nelle libere del venerdì è una tragedia. Poi lo cambia. Sembrerebbe il ritorno alla stagione scorsa quando qualsiasi cosa si modificava portava lo stesso risultato. Forse ha trovato qualcosa che va. Migliore delle Ducati. Speranzoso!

Casey Stoner: voto 6. Ieri ha ricordato lo Stoner dell’ultimo anno in Ducati, quando si spalmava sull’asfalto con la GP10 nella sua totale indifferenza e col sedere già sulla Honda. Fa la pole con la solita spettacolare guida ma in gara cede il passo ed accetta di non salire sul podio per la prima volta dopo 20 gare (cioè da quando Rossi non l’ha steso a Jerez). Fa la sua garetta onesta in pace coi sensi. Sereno!

Dani Pedrosa: voto 5.
Non vince nemmeno in casa sua. Parte a fionda, brucia Lorenzo sul rettilineo ma non appena viene passato dal rivale perde terreno e fa al massimo un secondo posto che fa inca…volare lo sponsor. Si fanno già i nomi delle prossime due coppie di natiche a sedersi sulle selle della Honda HRC. Nessuna delle due è sua. Arrendevole!

Ben Spies: voto 4.
Eccolo, è tornato Texas Terror! Lo rivediamo in seconda fila ad aiutare il compagno di team nella sua rincorsa al secondo titolo di campione del mondo MotoGP. Ed invece, scivola sulla ghiaia ed è costretto ad una rimonta che lo porta a chiudere al decimo posto. Mesto!

Franco Bobbiese: voto 3. Per la pettinatura. O meglio, alla tinta. Va bene che Raffaella Carrà in Spagna spopolava, ma quel capello un po’ così, ci è sembrato troppo… Evidenziatore!

TAGS:
Articoli più letti
RUOTE IN RETE