USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance 2020: tutto quello che c’è da sapere

Nel 2020 il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance dedicato alle V7 III promette ancora più divertimento, con gare allungate a 90 minuti
Il 26 aprile, a Varano, il primo dei cinque appuntamenti. Ad Adria, a settembre, lo spettacolo unico della gara in notturna

Dopo lo straordinario successo del 2019, il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance è pronto a riaccendere i motori per l’edizione 2020. La serie monomarca dell’Aquila – dedicata a equipaggi di due piloti in sella alle facili e divertenti Moto Guzzi V7 III – riproporrà gli stessi ingredienti che nel corso della prima edizione hanno contribuito a regalare un’esperienza unica a una platea ampia e variegata di motociclisti, molti dei quali al primo approccio con le gare in circuito. Obiettivo principale del Trofeo rimane infatti quello di rappresentare una competizione su due ruote facile, accessibile e adatta veramente a tutti, grazie a una formula semplice quanto coinvolgente e a una moto agile e intuitiva da guidare.

Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance: le novità del 2020

L’edizione 2020 del Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance ha però in serbo significative novità, mirate a garantire ancora più equilibrio e divertimento a tutti i partecipanti. Innanzitutto, le gare “miniendurance” saranno più lunghe, con la durata che passa da 60 a 90 minuti. In questo modo tutti i piloti avranno a disposizione più tempo per divertirsi in sella e le corse saranno ancora più movimentate, dato che il numero minimo di cambi pilota in pit lane – con turni di guida che rimangono di 15 minuti – salirà da 3 a 5. Saranno perciò premiate ancora di più la costanza di rendimento e l’affiatamento tra i due piloti, in linea con quella che è la maniera “guzzista” di intendere le corse, dando cioè priorità all’amicizia e allo spirito di squadra.

Nel 2020 chi parteciperà al monomarca potrà assaporare un’altra forte emozione solitamente riservata a pochissimi fortunati piloti: correre di notte. La gara in programma a settembre sul circuito di Adria si disputerà infatti in notturna il sabato sera, con la luce dei riflettori – e dei fari delle V7 III, montati soltanto in questa particolare occasione – a illuminare la pista. Invariato il numero degli appuntamenti, che sono cinque: si parte da Varano il 26 aprile per proseguire poi sulle piste di Vallelunga (24 maggio), Magione (21 giugno), Adria (5 settembre, gara in notturna) e Misano (11 ottobre). Tutti gli appassionati interessati a partecipare al Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance avranno la possibilità di provare la Moto Guzzi V7 III in configurazione Trofeo in due sessioni di test che si terranno al Circuito Internazionale d’Abruzzo, a Ortona nei mesi di marzo e di aprile.

Il successo della prima edizione del Moto Guzzi Fast Endurance è stata una delle più belle sorprese della scorsa stagione ed è stato la dimostrazione di quanto sia forte l’amore per questo marchio, anche tra i più giovani e tra chi ama la pista – gli ha fatto eco Davide Zanolini, Direttore Marketing e Comunicazione del Gruppo Piaggio -. I valori e la autenticità di Moto Guzzi si sono combinati perfettamente con una competizione che ha permesso a tutti di divertirsi senza dover investire grossi capitali e senza essere piloti professionisti. Abbiamo promesso di non fermarci a questo successo e infatti, con pochi ritocchi, vogliamo rendere ancora più spettacolare l’edizione 2020, naturalmente sempre in sella alla V7 III che ha dimostrato di essere la moto perfetta per un Trofeo sempre più affascinante, facile e divertente“.

Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance: cosa fare per partecipare

Dal 17 gennaio e fino al 10 aprile 2020 è possibile iscriversi all’intero campionato al costo agevolato di 1250 Euro a Team (equivalenti perciò a 125 Euro a pilota per ogni gara). In alternativa, è possibile iscriversi ai singoli appuntamenti, fino a due settimane prima della gara, al costo di 350 Euro a Team. Per partecipare al Trofeo è necessario essere tesserati FMI ed essere in possesso della licenza agonistica di tipo Velocità (o Fuoristrada con Estensione Velocità); l’iscrizione può essere effettuata compilando l’apposito modulo disponibile sul sito della Federmoto.

Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance: un nuovo kit per rendere la V7 ancora più racing

La Moto Guzzi V7 III, moto capace di raccogliere l’apprezzamento di un pubblico estremamente eterogeneo grazie alla sua maneggevolezza e facilità di guida, sarà nuovamente la protagonista del Trofeo, rappresentando la perfetta base di partenza per realizzare una moto facile, divertente e sfruttabile in pista anche da chi non vanta un’esperienza nelle competizioni. Equipaggiata con il Kit Racing GCorse sviluppato dai fratelli Guareschi, apprezzati preparatori Moto Guzzi anche in ambito sportivo, la “sette e mezzo” di Mandello si è rivelata insospettabilmente veloce ed estremamente affidabile su tutti i circuiti dove si è corso nel 2019. Oltre a dispositivi di sicurezza tra cui ad esempio sottocoppa e protezione della leva del freno anteriore, il Kit – obbligatorio e ovviamente uguale per tutti – comprende un pacchetto di modifiche funzionali ed estetiche. Tra queste il cupolino, semi manubri, impianto di scarico completo, pedane rialzate, fianchetti laterali, sella monoposto e parafango posteriore, tabelle porta numero, kit cartucce sospensioni anteriori e ammortizzatori posteriori. Completano l’equipaggiamento una specifica mappatura della centralina motore e pastiglie freno anteriori dedicate. Gli unici aggiornamenti per il 2020, sviluppati sulla base dell’esperienza raccolta nella prima edizione, riguardano l’impianto frenante, con l’adozione di un disco freno anteriore maggiorato in grado di sopportare più agevolmente le sollecitazioni, considerata anche la maggior durata delle gare. A ciò si aggiungono ovviamente anche i particolari necessari per affrontare la spettacolare gara in notturna, nella fattispecie un cupolino con l’alloggiamento per il faro e una luce posteriore supplementare. Il costo del kit completo, acquistabile rivolgendosi alla concessionaria Guareschi Moto, è pari a 3.840 euro (più IVA).

RUOTE IN RETE