Fiat Panda 4×4 di Gianni Agnelli restaurata da Garage Italia Customs

Una Fiat Panda 4x4 di proprietà di Gianni Agnelli è stata restaurata e rivista da Garage Italia Customs, società presieduta da suo nipote Lapo Elkann.

La prima generazione di Fiat Panda non è forse l’auto più emozionante o eccitante mai prodotta, ma senza dubbio è rimasta nella storia dell’automobilismo italiano ed è stata enormemente apprezzata nel nostro Paese. L’esemplare protagonista di questo articolo è però davvero speciale, dato che appartenne a Gianni Agnelli il quale lo tenne nel suo garage di St. Moritz in Svizzera.

L’auto è ora stata restaurata e rivista da Lapo Elkann, nipote di Gianni Agnelli e presidente di Garage Italia Customs. Agnelli solitamente prendeva prima l’elicottero, per arrivare nella ricca e ridente località svizzera, e da qui si spostava – almeno per un certo periodo – a bordo di questa Fiat Panda 4×4 che si districava benissimo sulle strade innevate del luogo. Lapo, considerato anche il grande valore affettivo dell’auto, ha deciso di restaurarla e di riportarla in un certo senso in vita.

La citycar torinese vanta ora un design caratterizzato da finiture argentee adornate da alcune strisce bicolori che le donano un look vagamente racing. I cerchi in lega sono quelli originali, così come originali sono molte delle componenti meccaniche, incluso il piccolo motore della Panda. Davvero eleganti, sobri e ben riusciti gli interni, meno eccentrici di quelli di altri progetti di Garage Italia Customs.

Domina il blu scuro, che copre i sedili, la plancia e i pannelli delle portiere. Questo blu, in origine chiamato Vitale Barberis Canonico, pare sia stato il colore preferito di Gianni Agnelli. Alcune delle plastiche originali dell’auto sono ancora presenti, seppur adornate dal logo Garage Italia Customs.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE