Nuova Audi Q3 prova su strada, prezzi e motori

Il test drive della nuova generazione di Audi Q3, SUV tedesco di segmento C, mette in evidenza prestazioni e consumi della nuova nata della Casa dei Quattro Anelli. Prezzi da 34.200 euro e una gamma composta da motori benzina e Diesel.

La seconda generazione del SUV di segmento C Audi Q3 si rinnova nei contenuti e nel design, ispirandosi da vicino alla sorella maggiore Q5 della quale riprende il carattere forte e le muscolose linee della carrozzeria. Non cambiano solo la meccanica e il design, perché anche le dotazioni di serie e l’equipaggiamento hi-tech accrescono enormemente l’appeal del SUV tedesco, fin da ora ordinabile in quattro allestimenti: Base, Business (pensato per le flotte), Business Advanced e S line Edition. In fase di lancio sono due le motorizzazioni disponibili: il 35 TFSI 1.5 benzina da 150 CV (0-100 km/h in 9.6 secondi, velocità massima di 211 km/h e un consumo medio dichiarato di 6 l/100 km) e il 35 TDI 2.0 a gasolio, anch’esso da 150 CV (0-100 km/h in 9.2 secondi, velocità massima di 207 km/h e un consumo medio dichiarato di 4,7 l/100 km).

Dimensioni nuova Audi Q3

Interessante notare come le dimensioni della nuova Q3 siano aumentate rispetto al passato. La lunghezze cresce di 97 millimetri, il passo di 78 mm e la larghezza invece di 18 millimetri. Ora lunga 4,48 metri e larga 1,84 metri, la Q3 vanta un’abitabilità interna eccellente e risulta più accogliente per i passeggeri, la cui testa e gambe ringrazieranno per lo spazio extra a disposizione. Il divanetto posteriore scorrevole è modulabile e regolabile in sette differenti posizioni. Anche il bagagliaio è più capiente: va dai 530 ai 1.525 litri e permette di portare con sé in tutta comodità attrezzature di lavoro o per il tempo libero.

Il listino prezzi della nuova Audi Q3 parte da 34.200 euro nella versione con cambio manuale a 6 marce, mentre la versione con trasmissione automatica doppia frizione S tronic a sette rapporti parte da 36.400 euro. La Q3 Diesel invece parte da 37.500 euro ed ha il cambio automatico di serie. Aggiungendo 3.250 euro alla versione Base ci si porta a casa la Business, arricchita da navigatore MMI Plus, sensori di parcheggio posteriori, cruise control adattivo e virtual cockpit. La Business Advanced costa invece 4.750 euro extra ma aggiunge i cerchi in lega da 18 pollici e finiture color argento, grigio e nero.

Al top di gamma troviamo la versione S line Edition (6.800 euro in più rispetto alla Base), impreziosita da cerchi maggiorati da 19 pollici, kit estetico sportivo e un assetto sportivo più rigido. Oltre alle già numerosissime dotazioni di serie, la gamma Audi Q3 di seconda generazione prevede una miriade di optional, solitamente raggruppati a pacchetti ma a volte disponibili anche singolarmente. Il Pacchetto Evo prevede gruppi ottici full LED e portellone posteriore elettrico, mentre le sospensioni a controllo elettronico costano altri 1.430 euro e il Drive Select invece 245€. Se si vuole il tetto panoramico, ultimamente molto gettonato, si devono spendere 1.590 euro e altri 1.400 per i sedili in pelle riscaldati. Il pacchetto ADAS completo, assolutamente consigliato, costa 1.760 euro.

Su strada con la Audi Q3 sulle colline del Prosecco
Su strada la Q3 non delude: nel corso del test drive che abbiamo effettuato nella marca trevigiana partendo da Mogliano Veneto per arrivare sulle splendide colline trevigiane tappezzate di vigneti da cui esce la miglior qualità di Prosecco dove accanto a paesaggi autunnali meravigliosi abbiamo trovato il terreno ideale per provare la nuova Audi Q3 sia su percorsi stradali impegnativi sia persino su sterrato grazie ai permessi ottenuti dagli organizzatori che ci hanno consentito di fare diversi chilometri su uno sterrato leggero ma bello ricco di buche ed ostacoli che ci hanno fatto apprezzare ammortizzatori e comfort di marcia oltre alla notevole tenuta di strada della vettura.

Oltre che in mezzo ai colli e lungo le provinciali venete abbiamo potuto “sgolfare” la nostra vettura su un tratto autostradale dove Audi conferma che è capace a fare ottime vetture per l’uso urbano e soprattutto per i grandi viaggi autostradali. Unico appunto è aver potuto provare una sola variante a gasolio abbinata ad un cambio manuale che mentre una Audi Q3 va, secondo noi, presa solo automatica offrendo sia comodità che sportività. Ma a discolpa di Audi Italia diciamo che sono stati bravissimi a recuperare le prime Q3 che infatti erano targate tedesco in quanto sono arrivate direttamente dalla Fabbrica di Ingolstadt!

Regolato il posto guida come un abito sartoriale ed allacciate le cinture ci siamo subito trovati a nostro agio sulla Q3 i cui comandi sono intuitivi e facilmente raggiungibili, spesso senza lasciare le mani da volante grazie ai comandi posti sullo stesso. Lo spazio è notevole sia dentro per i 5 passeggeri che per i bagagli tanto che ormai il divario pratico fra Q3 e Q5 si è notevolmente ridotto. All’avanguardia tecnologica non è solo uno slogan ma realtà che già dopo pochi chilometri si apprezzano con uno sterzo preciso e progressivo, una eccellente visibilità, pedaliera perfetta e cambio preciso anche se ribadiamo il nostro favore per l’automatico.

Su qualsiasi fondo stradale, la Q3 si comporta egregiamente, anche su terreni umidi con foglie per terra la crosover non si scompone ed il sistema quattro Audi si fa apprezzare con la ripartizione della coppia fulminea, una maneggevolezza notevole con un valido scatto ed una frenata sempre sicura. Silenziosa e sobria rispettando i limiti di velocità, la lancetta del gasolio non è scesa neppure sul tratto in salita più cattivo a conferma dell’ottima qualità dei Diesel Audi oggi in linea con le più severe normative europee che scenderanno ulteriormente con la prossima variante ibrida che anticipa l’elettrificazione Audi per la quale il brand del Gruppo Volkswagen investirà 40 miliardi nei prossimi anni debuttando a marzo in Italia con la e-tron, la prima Audi completamente elettrica!

Tornando e chiudendo con Q3, giudizio quindi positivo rimarcando che il prezzo è impegnativo ma giustificato da tanta tecnologia ed innovazione.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE