Addio Maggiolino: prodotto l’ultimo esemplare dell’icona VW

Oggi, nella fabbrica di Puebla, verrà prodotto l'ultimo esemplare dell'auto voluta da Hitler diventata simbolo del secolo scorso, amata da famiglie, hippie e bambini grazie al film "Un Maggiolino tutto matto"

È un giorno triste per gli amanti dell’automobilismo: oggi, infatti, sarà prodotto l’ultimo modello del Maggiolino, vero simbolo del mondo delle quattro ruote e in particolare per Volkswagen che creò questa vera e propria icona del Novecento poco più di ottant’anni fa.

Il Maggiolino: da auto di tutti a simbolo di un secolo

La storia del Maggiolino (il cui vero nome è Typ 1) è davvero originale: nato poco più di ottant’anni fa, in pieno Reich nazista. Doveva essere “l’auto del popolo” che Adolf Hitler aveva pensato per tutti i tedeschi e così gu: il successo, infatti, fu travolgente (un po’ come accaduto in Italia con la Fiat 500) e molte generazioni scelsero il Maggiolino per i loro spostamenti. La particolare linea della vettura è frutto della penna e della fantasia dell’ingegnere austriaco Ferdinand Porsche. Solo lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale fermò lo sviluppo del Maggiolino, ma una volta terminato il conflitto, la produzione riprese forse più forte di prima. Nel 1955 ne vengono venduti un milione di esemplari, prevalentemente in Germania, ma anche negli Stati Uniti, dove, negli anni Sessanta divenne simbolo della cultura hippie.

Il successo di questa icona del ventesimo secolo è sottolineato anche dal fatto che su scelto come protagonista di un film: “Un Maggiolino tutto matto”, prodotto da Disney e must per milioni di bambini. La produzione in Germania si ferma nel 1978, quando la linea viene sostituita con quella della Golf – altro gioiello dal successo planetario – ma continua in Messico, dove il Maggiolino diventa il “el carro del pueblo”. Alla fine del Novecento il restyling, realizzato sul pianale della nuova Golf. Ma il modello disegnato dal nipote dell’ingegner Porsche, il New Beetle, è decisamente un’altra cosa rispetto al Maggiolino che da oggi viene consegnato al mito dei motori.

ARTICOLI CORRELATI