Alfa Romeo 8C, la supercar da 700 CV con motore elettrico

La sportiva del Biscione Alfa Romeo 8C dovrebbe tornare in versione da 700 CV con motore endotermico e unità elettrica. Lo scatto da 0 a 100 km/h dovrebbe così essere completato in meno di 3 secondi.

Gli ultimi anni di Alfa Romeo sono stati sicuramente quelli del rilancio. Un lungo percorso industriale che ha portato alla ribalta le ultime arrivate della casa del Biscione, quella Giulia e Stelvio di cui ancora oggi non si smette di parlare. La Giulia poi vedrà presto il lancio di una cattivissima variante coupé e le novità per il futuro si attendono ancor più gustose. Tra quelle più attese c’è
ovviamente quella di cui ha parlato lo stesso Sergio Marchionne, illustrando lo scorso 1 giugno il nuovo piano industriale di FCA. Al centro della discussione c’è il lancio, più o meno imminente, di un modello speciale targato Alfa Romeo. Il nome è di quelli che fanno girar la testa: Alfa 8C.

Un progetto che lo stesso “patron” del gruppo ha addirittura mostrato attraverso un affascinante bozzetto. L’Alfa 8C nella sua interpretazione più recente ha già solcato le strade di tutto il mondo,
lanciata poco più di 10 anni fa e realizzata in una serie rigorosamente limitata di appena mille pezzi, suddivisi tra 500 coupé ed altrettante spider. La 8C del futuro però racconta una storia decisamente differente e scalpitare non sarà solo un “talentuoso” motore a benzina, bensì godrà un’unità elettrificata. Un modello che nei programmi del quartier generale della casa lombarda dovrebbe consentire di sprigionare alla sportiva che verrà la bellezza di 700 CV – buoni per garantire prestazioni formato “domenica da passare in pista”.

Numeri alla mano, almeno stando all’idealizzazione giunta da vertici di FCA – parliamo di un modello destinato a schizzare nei canonici 0 – 100 Km/h in appena 3 secondi. Il motore dotato di doppio turbo benzina, endotermico sarà installato in posizione centrale, mentre il telaio sarà realizzato in scocca unica in leggerissima fibra di carbonio.In ogni caso è chiaro che avremo a che fare con un modello non destinato a far numeri. Caratteristiche e prestazioni, ma soprattutto il primo schizzo divulgato fanno infatti presagire, sì ad un Alfa Romeo, ma con richiami stilistici e tecnici che si rifanno addirittura al mondo Ferrari.

Il messaggio è chiaro quindi: se si sceglie di lanciare una vettura del genere è altrettanto nitido il messaggio lanciato dalla casa italiana: Alfa gode di ottima salute, o così almeno pare!

ARTICOLI CORRELATI