USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Alfa Romeo Giulietta risolto il problema all’acceleratore

Il quotidiano tedesco Auto Bild in un suo test scopre un problema con la pedaliera della nuova Alfa Romeo Giulietta che Fiat Auto risolve subito

La rivista tedesca Auto Bild abbassa il pedale e alza la polemica. Durante una prova con l’ultima nata di Alfa Romeo, l’attesissima Alfa Romeo Giulietta, il collaudatore si accorge che il pedale dell’acceleratore svirgola a sinistra e si blocca sul piattello di fine corsa. Il problema si è verificato con una pedaliera sportiva ma si presenterebbe anche su quella tradizionale.

Questo problema si era già presentato in passato su modelli di Toyota, Dodge Caliber, Jeep e Chrysler e in modo ben più serio.
All’Alfa Romeo hanno subito posto rimedio intervenendo sulla produzione, sostituendo il piattello e quindi senza la necessità di dover ricorrere a un richiamo, anche perché la vettura deve essere ancora consegnata al primo cliente.

Dopo la segnalazione di Auto Bild, anche il sito sicurauto.it ha testato il pedale in questione, notando l’anomalo spostamento verso sinistra. Il filmato evidenzia che se il pedale viene sollecitato in modo normale, cioè con una pressione verticale, non dimostra alcuna anomalia. Se invece si punta il piede che spinge l’acceleratore apposta verso sinistra, si nota come il pedale all’inizio scende e poi si sposta orizzontalmente verso sinistra.

La questione si è montata a tal punto da richiedere l’intervento addirittura di Harald Wester, numero uno del Biscione, facendo notare che in milioni di chilometri di test i tecnici non avevano riscontrato questo inconveniente ma che la segnalazione di Auto Bild verrà presa in seria considerazione modificando tutte le vetture prodotte.

Come si legge in un comunicato del Gruppo Fiat, «il fenomeno deriva da un comportamento del tutto anomalo e imprevedibile, tanto che è stato possibile riprodurlo solo intenzionalmente e dopo numerosi tentativi».  Infatti i tecnici Fiat Automobiles dopo attente e ripetute esamine e verifiche, anche attraverso prove sperimentali, il blocco può verificarsi solamente nel caso in cui «al pedale, già spinto e trattenuto a fine corsa, venga applicata una spinta laterale addizionale elevatissima, da destra verso sinistra, estrema di 275 N pari a non meno di circa 28 kg, del tutto anormale rispetto alla spinta esercitata sul pedale dell’acceleratore da un normale conducente, che non supera i 50 N (tra 4 e 5 chilogrammi) e viene di regola applicata dall’alto verso il basso o, tutt’al più, da sinistra verso destra».
Inoltre, sia la Giulietta che altri modelli del Gruppo, è equipaggiata con un sistema di controllo intelligente del motore, il “brake override system” in grado di garantire il controllo del veicolo anche in situazioni estreme ogni volta che il conducente preme contemporaneamente il pedale dell’acceleratore e quello del freno. In pratica il sistema assicura che il segnale proveniente dal pedale del freno prevalga su qualsiasi altro comando e che il motore venga automaticamente portato al numero di giri minimo indipendentemente dalla condizione dell’acceleratore. In questo modo è possibile arrestare il veicolo con più facilità. Il tempo di intervento del sistema è di 0,5 secondi da quando si spinge il freno e garantisce il perfetto controllo ed arresto del mezzo anche quando il pedale dell’acceleratore rimane accidentalmente premuto e,c come tiene a sottolineare Fiat Group Automobiles, “anche indipendentemente dalla condotta segnalata negli articoli che si ritiene estranea a un uso normale o anche solo ragionevolmente prevedibile del veicolo“.

Bisogna anche ricordare che l’Alfa Romeo Giulietta ha ricevuto le 5 stelle EuroNCAP. La compatta premium di Arese ha superato brillantemente i severi crash test per la sicurezza degli occupanti adulti, per la sicurezza dei bambini e per la sicurezza dei pedoni in caso di investimenti. Questo riconoscimento ribadisce la particolare attenzione per la sicurezza di Alfa Romeo.

Siamo infine certi che dopo i problemi della Toyota causati dalle pedaliere saranno ben attenti su questo versante.

Sponsor

SEAT Tarraco
SEAT Tarraco
OFFERTA SEAT Tarraco da 269€ al mese. TAN 3,99% TAEG 4,96%

Sponsor

Nuova SEAT Ibiza
Nuova SEAT Ibiza
OFFERTA Nuova SEAT Ibiza da 119€ al mese. TAN 3,99%- TAEG 5,65%

Sponsor

Nuova SEAT Ateca
Nuova SEAT Ateca
OFFERTA Nuova SEAT Ateca da 189€ al mese. TAN 3,99% TAEG 5,16%
TUTTO SU Alfa Romeo Giulietta
Articoli più letti
RUOTE IN RETE