USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Android Auto: in arrivo i profili “lavoro” e i videogiochi GameSnacks

Entro l'autunno Google aggiornerà la piattaforma Android Auto, introducendo tante novità per facilitarne l'utilizzo durante la guida (e non solo)

Nell’attesa di veder esteso a più vetture il nuovo sistema operativo proprietario Android Automotive, Google sta preparando diverse novità per tutti coloro che utilizzano quotidianamente il più tradizionale Android Auto, estensione per il proprio smartphone che va ad interfacciarsi con l’infotainment della propria automobile. Le più importanti riguardano sia il lavoro che lo svago per i più piccoli, grazie all’introduzione di videogiochi ai quali, però, si potrà interagire esclusivamente a veicolo fermo.

Andiamo con ordine: le funzionalità più interessanti della prossima versione di Android Auto riguardano innanzitutto i profili “lavoro”, che andranno a distinguere i propri appuntamenti e tutti i dati relativi alla propria professione rispetto a quelli inerenti la sfera privata. Tutto ciò, oltre che da smartphone, sarà accessibile anche attraverso il sistema multimediale di ogni vettura compatibile, che inoltre potrà fregiarsi del supporto Dual SIM al fine di rendere ancora più “multitasking” l’esperienza di bordo.

Passiamo alla seconda novità: la prossima versione di Android Auto renderà disponibili anche le app “GameSnacks”, vale a dire veri e propri videogiochi a cui si potrà avere accesso solamente ad auto ferma parcheggiata (o in ricarica) con la connessione internet attiva, utilizzando lo schermo dell’infotainment come fosse il proprio cellulare. A seguire ci sarà anche un rinnovamento estetico dell’app di navigazione Waze, con la “modalità scura” e un maggior supporto alla segnaletica stradale.

Dulcis in fundo, Android Auto riceverà infine la modalità guida per l’app di assistenza a comandi vocali Google Assistant, alla quale si potrà accedere semplicemente con la propria voce: questa applicazione si presenterà con un’interfaccia a schede per facilitare la visualizzazione dei suoi contenuti e permetterà, per esempio, di leggere i messaggi della propria posta elettronica oppure di pagare il rifornimento di carburante attraverso il dialogo con Google Pay. La data di rilascio di questo corposo aggiornamento? Questione di qualche settimana, in ogni caso entro la fine dell’autunno.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE