USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Arriva il Bonus auto: si parte l’1 agosto, ecco cosa dovete sapere

Approvati gli incentivi auto e moto, che partono il 1 agosto: vanno da un minimo di 750 euro a un massimo di 10.000 euro a seconda che si scelga una vettura con motore benzina o diesel, ibrida plug-in o elettrica

Il tanto atteso Bonus auto è stato finalmente approvato dalla Commissione Bilancio alla Camera e questo consentirà di avere una serie di vantaggi per chi deve acquistare una vettura nuova, meglio se ecologica. I paletti che regolano l’accesso agli sconti, per, sono diversi, vediamoli insieme per non restare delusi al momento dell’acquisto.

Bonus auto: ecco come usufruirne

Il tanto atteso Bonus auto si declina in diverse possibilità. La principale scelta riguarda l’acquisto di una vettura tradizionale o elettrica. Tutti coloro che, dall’1 agosto, vorranno comprare una macchina nuova con motore benzina o diesel potranno beneficiare di un incentivo all’acquisto di 750 euro senza rottamazione e di 1.500 euro in caso di rottamazione di un veicolo con almeno 10 anni, ma solo qualora sussistano determinati parametri: le emissioni della macchina che si va a comprare devono essere comprese tra CO2 tra 61 e 110 grammi/km, non deve costare più di 48.800 euro e il venditore deve applicare uno sconto extra sul prezzo di listino di almeno 2.000 euro in caso di rottamazione oppure di 1.000 euro senza rottamazione.

Le medesime condizioni sono applicate a chi sceglie una vettura ibrida plug-in, ma in questo caso il valore della vettura non deve superare i 50.000 euro e l’ incentivo sarà di 1.500 euro senza rottamazione e di 2.500 euro con rottamazione. Le cifre salgono quando si parla di auto elettriche. In questo caso gli incentivi vanno da 5.000 euro (senza rottamazione) a 8.000 euro (in caso di rottamazione) a patto, però, che il venditore applichi uno sconto extra sul prezzo di listino di almeno 2.000, che l’auto abbia emissioni inferiori a 20 grammi di CO2/km e che il prezzo di listino della vettura non deve superare i 61 mila euro. Gli incentivi sono validi fino al 31 dicembre del 2020 e per ora non è prevista nessuna proroga.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE