Aston Martin Virage

Aston Martin propone la Virage, sportiva 2+2 e cabriolet forte di un V12 da 495 cavalli, nata per sfidare la Maserati Granturismo. Debutto al Salone di Ginevra

La nuova Aston Martin Virage è l’erede spirituale di un noto modello anni ’80 della casa inglese: viene proposta in configurazione coupè 2+2 e Cabrio Volante. Debutto al Salone di Ginevra 2011. Sotto il cofano troviamo il noto V12 Aston martin da 496 cavalli, interamente costruito a mano con perizia squisitamente artigianale. Lo scatto da 0 a 100 km/h richiede appena 4,6 secondi, mentre la velocità di punta supera di poco i 300 km/h. Esteticamente la Virage è caratterizzata da un look particolarmente elegante, pulito e slanciato. In particolar modo, il lungo cofano rievoca le sportive degli anni ’60. Inediti i fari anteriori, caratterizzati da un singolo bulbo bi-xenon e da una sottile striscia di LED che contribuisce ad alleggerire la vista frontale della vettura. Gli interni sono ovviamente un trionfo di artigianato altamente specializzato, come da tradizione Aston Martin. La trasmissione è affidata all’ultima evoluzione del cambio Touchtronic II, capace di garantire in modalità manuale passaggi di marcia fulimeni. In modalità automatica, l’ultima creatura di Gaydon è in grado di scivolare con estrema dolcezza ad un basso numero di giri. Oltre alla Virage, Aston Martin presenta al Salone di Ginevra 2011 la versione definitiva destinata alla vendita della piccola, provocatoria Cygnet e la rinnovata Vantage S, con il suo V8 aspirato giunto a quota 436 cavalli.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE