Audi Q7 4.2 TDI quattro – Test Drive

Sì, perchè trovare un difetto all’abitacolo di una vettura di Ingolstadt è più facile a dirsi che a farsi: la plancia è armoniosa, massiccia ma non pacchiana, e con tutti i comandi di facile accesso. L’interfaccia MMI, ossia il sistema di gestione delle funzioni attraverso una “rotella” posta sul tunnel, esige qualche minuto di apprendistato, […]

Sì, perchè trovare un difetto all’abitacolo di una vettura di Ingolstadt è più facile a dirsi che a farsi: la plancia è armoniosa, massiccia ma non pacchiana, e con tutti i comandi di facile accesso. L’interfaccia MMI, ossia il sistema di gestione delle funzioni attraverso una “rotella” posta sul tunnel, esige qualche minuto di apprendistato, dopo il quale si rivela pratica e veloce. Ottimo lo spazio, come ci si aspetta da una vettura di oltre 5 metri: il collega seduto sul divanetto posteriore si permette una postura non proprio signorile senza troppi problemi, mentre noi due spilungoni davanti riusciamo praticamente ad accennare un charlestone. Sedili ottimi, posizione ovviamente rialzata ma… ecco l’inghippo: il volante è regolabile con un sistema manuale, mentre non stonerebbe un comando elettrico. Ci dobbiamo affidare a queste piccolezze per muovere una critica, fate voi le debite proporzioni. Su strada Ci avviciniamo alla fila di mastodonti appena fuori dall’Audi Forum, ed addocchiamo subito un esemplare particolarmente accattivante. Si tratta di un Q7 4.2 TDI in allestimento sportivo, come dimostrano i cerchi da 20 pollici con gommatura 275/45. Lo sterrato? Meglio evitare. Silenzioso, il V8 spinge sornione mentre percorriamo la via di uscita dal complesso aeroportuale, mentre all’ingresso dell’autostrada si esibisce nella sua specialità: spingere con una forza incredibile fino a velocità stracciapatente, incurante del rapporto inserito e della mole del SUV tedesco. La coppia è talmente esuberante che il cambio automatico si permette di salire di marcia poco sopra i 3.000 giri, senza che la spinta metta in luce alcun calo.

ARTICOLI CORRELATI
Nuova gamma SUV
Citroen C3

Citroën C3

da 99€ mese

Peugeot 208

Peugeot 208

da 100€ mese

Citroen C3 Aircross

Citroën C3 Aircross

da 139€ mese

Peugeot 2008

Peugeot 2008

da 149€ mese

Citroen C4 cactus

Citroën C4 Cactus

da 149€ mese

Peugeot 308

Peugeot 308

da 168€ mese

Citroen C5 Aircross

Citroën C5 Aircross

da 239€ mese

Peugeot 3008

Peugeot 3008

da 249€ mese

Ford Ecosport

Ford Ecosport

da 255€ mese

Peugeot 508

Peugeot 508

da 349€ mese

Ford Kuga

Ford Kuga

da 355€ mese

Ford Edge

Ford Edge

da 410€ mese

info ADV
RUOTE IN RETE