Clio Cup Press League 2018: il nostro weekend in pista a Misano

Eccoci nuovamente al via, dopo la vittoria dell’edizione 2017, alla penultima gara del Campionato ClioCup Italia sul veloce circuito di Misano Adriatico a bordo della piccola di casa Renault grazie a questa fantastica iniziativa dedicata ai giornalisti, la Clio Cup Press League.

Vettura e sensazioni

Appena ci si mette alla guida della Renault Clio Cup ci si rende subito conto di quanto questa vettura sia espressiva, una macchina genuina che però non ammette distrazioni quando le gomme non sono ancora in temperatura; si, parliamo di una vettura a trazione anteriore che per viaggiare come si “deve” ha bisogno di girare in pista con un camber posteriore talmente negativo che a primo colpo d’occhio potreste pensare che ci sia qualcosa non va bene, tutto questo si tramuta in una certa nervosità della vettura quando le gomme posteriori sono ancora fredde, va da se’ che i primi giri richiedano molto impegno nel scaldare sia i pneumatici anteriori ma sopratutto quelli posteriori. Chiusa questa parentesi sull’assetto, lo sterzo rimane sempre molto preciso, subendo via via un “alleggerimento“ crescente di pari passo con l’usura dei pneumatici anteriori.

Il motore pur essendo lo stesso che viene montato dalla vettura di serie, il 1.6 turbo benzina con 4 cilindri in linea e 16 valvole, da 220 CV qui presenta una mappatura ben più aggressiva che lo porta a girare sempre fino al limite del contagiri, 6900/7000 rpm con un sound di tutto rispetto, certo l’erogazione non è mostruosa ma è coerente alla leggerezza della vettura il che la rende molto agile anche nelle curve più strette capace comunque di toccare punte di velocità notevoli in una pista come questa di Misano Adriatico, 225-230km/h.

Lode al cambio Sadev che è veramente fantastico, porta l’esperienza in pista su un altro livello, veloce, preciso, un vero cambio da corsa; anche i freni (maggiorati, pronto da pista) non sono da meno sempre pronti con un pedale duro e che non molla.

Nel complesso questa Renault CLIO Cup si presenta come una vettura che sa essere molto “espressiva” e piuttosto semplice di primo acchito ma che al tempo stesso necessita di una certa ”pratica” per poter girare su tempi di tutto rispetto.

Il weekend in pista

Clio Cup Press League 2018

Veniamo a noi, ritorniamo in pista dopo la fantastica vittoria della Press League 2017, abbiamo trovato subito un livello dei piloti partecipanti al campionato Clio Cup veramente notevole. Nel primo turno cronometrato, Jelmini è riuscito a “stampare” il responso di 1’52″638. Il pilota del team Composit Motorsport, che giunge sul circuito romagnolo secondo in campionato, con punti da recuperare nei confronti del leader Simone Di Luca, due volte terzo con la vettura della Faro Racing, ha preceduto lo stesso Poloni di oltre due decimi e mezzo. Noi di infomotori ci siamo dovuti “accontentare” di un 12° posto in una qualifica per niente facile con un tempo di 1’54,041 a poco più di un secondo dal poleman.

Ed eccoci a raccontare la prima delle due gare di Misano, sesto e penultimo appuntamento della Clio Cup Italia, che come ogni edizione ha regalato continue emozioni fin dal via. E alla fine a spuntarla è stato lo sloveno Bostjan Avbelj, alla sua prima vittoria con i colori della Lema Racing. Per noi, “visibili” solamente nella classifica Clio Cup Press League di Renault Italia il risultato finale è stato condizionato da un drive through dovuto ad un contatto nelle fasi iniziali, peccato perchè non siamo riusciti ad esprimere il nostro potenziale ed alla fine abbiamo concluso appena fuori dalla “top 10”.

Certo le gare sono anche questo, ma a dispetto del risultato sotto le nostre aspettative siamo riconoscenti a Renault e Fast Lane Promotion per averci invitati anche quest’anno a prendere parte di questo fantastico Campionato, che come anno si ripete con colpi di scena inaspettati ed un alto livello di agonismo.

Brava Renault!

ARTICOLI CORRELATI