USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Ferrari BR20: la one-off con motore V12 deriva dalla GTC4 Lusso

La Casa di Maranello ha realizzato un altro progetto speciale per un facoltoso cliente: utilizza la piattaforma GTC4 Lusso con tanti dettagli delle Ferrari di una volta

In questi anni la Ferrari ci ha abituato a progetti di grande classe che hanno davvero lasciato il segno: uno degli ultimi realizzati su richiesta come esemplare unico è stato la “Omologata” che vi abbiamo presentato l’anno scorso, alla quale oggi si aggiunge la bellissima BR20, sportiva Coupé a due posti con motore V12 anteriore che utilizza la ben collaudata piattaforma della GTC4 Lusso.

Anche in questo caso ci troviamo di fronte a una “one-off” commissionata da un facoltoso cliente che vuole portare nel mondo moderno gli stilemi estetici di vetture classiche degli anni ’50-’60 come la 410 SA e la 500 Superfast, rendendo così senza tempo le sue linee da fastback biposto. Questa inedita Gran Turismo prodotta a Maranello crea quindi il giusto mix tra sportività ed eleganza senza lasciarsi andare alla nostalgia dei tempi che furono, proponendo un pacchetto che la rende davvero unica nel proprio genere.

Rispetto alla GTC4 Lusso da cui deriva, la nuova Ferrari BR20 non ha più le due sedute posteriori perchè opportunamente rimosse al fine di avere una linea più dinamica e slanciata, tra l’altro allungata di sette centimetri grazie alla tecnica dello sbalzo posteriore. Anche il volume dell’abitacolo è stato modificato e ora presenta una forma simile a una coppia di archi che arriva fino allo spoiler al retrotreno, dove è stato ottenuto un canale aerodinamico il cui sfogo è nascosto da un fascione nero posto proprio sotto l’alettone.

All’anteriore, invece, la BR20 mette in mostra una calandra a stecche orizzontali con effetto tridimensionale assieme a gruppi ottici ribassati e con luci diurne più sottili, le quali danno la sensazione che il cofano sia ancora più sviluppato in lunghezza. L’eleganza delle sue linee è enfatizzata anche da diversi elementi in fibra di carbonio e da un inusuale doppio inserto cromato laterale, che prosegue su delle fiancate contraddistinte da copribrancardi alti e sinuosi nella parte inferiore e da sfoghi d’aria a livello dei passaruota. Questi ospitano cerchi da 20” con finiture diamantate tono su tono realizzati in esclusiva, proprio come la colorazione nera del tettuccio – che collega il parabrezza al lunotto – voluta per “alleggerire” visivamente l’abitacolo.

Da questo punto l’attenzione si sposta poi al posteriore, dove spiccano l’aggressivo paraurti assieme ai doppi fanali che riprendono esteticamente la forma dei terminali di scarico, quest’ultimi ribassati e incastonati nel diffusore aerodinamico con flap attivi in prossimità del sottoscocca. L’esclusività della Ferrari BR20 prosegue anche negli interni, costituiti da un unico volume che parte dal parabrezza e arriva fino al vano di carico posteriore. I rivestimenti sono una combinazione di pelle a due tonalità di marrone ed elementi in fibra di carbonio, nello specifico pelle Heritage Testa di Moro con cuciture a croce argentate per i sedili e rovere per la panchetta posteriore, per le maniglie interne e per il pianale reclinabile.

Con questi presupposti, la bellissima Ferrari BR20 può essere vista come l’interpretazione moderna della storia del Cavallino Rampante che ha centrato l’obiettivo di trasformare una vettura esistente (la GTC4 Lusso) in un modello originale e, allo stesso tempo, sportivo ed elegante, con il quale si rende omaggio ai valori fondamentali della Casa di Maranello.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE