Fiat 500 Monza by Romeo Ferraris

Se a Francoforte vedremo la Fiat 500 Abarth 595 Tributo Ferrari, il celebre preparatore Romeo Ferraris presenta la brutale 500 Monza, un piccolo bolide da 260 cavalli estremamente lussuoso nelle finiture

Fiat 500 Monza by Romeo Ferraris. Romeo Ferraris ha presentato alla stampa la veste definitiva e ufficiale della sua ultima realizzazione, una 500 che porta in veste ufficiale il nome dell’Autodromo italiano più famoso e celebre, quello di Monza. La base di partenza è una 500 Abarth, integralmente rivista a livello meccanico fino a raggiungere la straordinaria potenza di 260 cavalli. Dotata di un inedito e sobrio kit aerodinamico, è impreziosita da interni in pelle e rivestimenti interni esclusivi griffati con i colori del celebre Autodromo brianzolo.
Realizzata in soli 10 esemplari al Mondo per festeggiare il 50° Anniversario della nascita della Romeo Ferraris, la 500 versione “Monza” rappresenta l’apice della preparazione stradale. La livrea bianco ghiaccio della serie speciale “Monza” realizzata dalla Romeo Ferraris ripropone i colori ufficiali dell’Autodromo Nazionale Monza, con due strisce rosso e blu su cofano e parafanghi posteriori. Sul montante centrale spicca il badge del tempio della velocità italiano, che sottolinea l’esclusività di questa vettura, dotata anche di fari bruniti e fregi verniciati in nero lucido, così come i gusci degli specchi anteriori e le maniglie porta. Per migliorare l’apporto di aria fresca al pepatissimo propulsore sul cofano è stata ricavata una presa d’aria di tipo Naca, derivata dalle versioni Trofeo con cui la Romeo Ferraris prende parte al Campionato Italiano dedicato a queste vetture, a cui si ispira anche la sottile lama anteriore in carbonio. Posteriormente troviamo un inedito estrattore, che racchiude al suo interno il doppio terminale rotondo dell’impianto di scarico sportivo (omologato) costruito dalla Factory milanese. 
La verniciatura esterna è messa in risalto dalla “ruota” dentata che identifica uno degli asfalti più amati e venerati al mondo, quello di Monza, che campeggia sullo spigolo anteriore del tetto.

Pelle primo fiore e rivestimenti interni esclusivi bianca dominano gli interni della “Monza”, equipaggiata con sedili reclinabili avvolgenti e numerosi dettagli che rendono unico e inimitabile l’abitacolo di questa speciale 500. La plastica di serie è un ricordo lontano e anche sul tetto troviamo morbida rivestimenti interni esclusivi. Sui sedili è riproposta la livrea esterna, che prevede sia davanti sia sulla panchetta posteriore la doppia striscia rosso/blu e l’immancabile logo di Monza ricamato sullo schienale. Una vettura che fa della sportività il suo vessillo, senza costringere a rinunce in termini di comfort ed esclusività, grazie alla scelta di materiali pregiati e ricercati. L’unicità di ogni singolo esemplare è sottolineato da una targhetta in ottone con inciso il nome del proprietario, che al momento della consegna riceverà tutti i certificati di autenticità e il numero di serie della vettura, marchiato in maniera indelebile anche sul pomello del cambio. Per i più esigenti Romeo Ferraris ha sviluppato, insieme al Marchio Aznom (www.aznom.it), un set speciale di valigie dedicate alla Monza, realizzate in pelle e carbonio, oltre ad una tuta sviluppata dai designer della società, che progetta, produce e commercializza oggetti di design esclusivi con il proprio brand e per alcuni marchi eccellenti. Design, tecnologia e cura dei dettagli sono elementi fondanti di Aznom, scelta dalla Romeo Ferraris come partner tecnico per la sua versione speciale.

Fiore all’occhiello della preparazione Monza è sicuramente la meccanica, rivista dalla Romeo Ferraris in chiave sportiva. I cavalli sotto al cofano hanno raggiunto una quota pari al doppio rispetto a quelli originali, passando quindi dai 135 cavalli di serie agli attuali 260. Sono stati ottenuti montando un kit turbo maggiorato sviluppato interamente dalla Romeo Ferraris, che ha realizzato nella sede di Opera anche l’impianto di scarico completo con uscita centrale, progettato per migliorare il flusso dei gas di scarico e di conseguenza la risposta del turbo e l’erogazione del motore a tutti i regimi. La potenza della Monza è scaricata a terra da un nuovo cambio a 6 marce di tipo sequenziale, in grado di garantire cambi marcia fulminei come sulle auto da corsa e una precisione invidiabile. Ovviamente, vista la quantità di coppia e cavalli a disposizione del pilota, è stato installato anche un differenziale autobloccante tarato su specifiche Romeo Ferraris, che rende l’auto più precisa, efficace e divertente, senza però trasformarla in un oggetto impegnativo da guidare e gestire.

Il sensazionale incremento di potenza ha richiesto un sostanziale intervento all’impianto frenante, che sull’asse anteriore è stato sostituito da un kit maggiorato della Brembo composto da dischi forati da 280mm su cui mordono pinze a 4 pompanti equipaggiate con pastiglie a mescola racing, che arrestano l’esuberanza della serie speciale Monza in tutta sicurezza, rendendola performante e sicura anche dopo un uso intenso in pista. Per migliorare il piacere di guida, Romeo Ferraris è ovviamente intervenuto anche sull’assetto, sostituendo i componenti originali con accessori di derivazione racing, che pur garantendo una tenuta di strada a dir poco eccezionale non penalizzano il comfort della vettura anche nell’uso quotidiano. Le coperture di serie sono state soppiantate da pneumatici Yokohama Parada (Partner tecnico della Romeo Ferraris) nella misura 205/40 r17, calettati su cerchi specifici Romeo Ferraris.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI