Fiat 500 Abarth elettrica

L'americana Atomik rimette le mani sulla Fiat 500 Abarth, questa volta in versione cabriolet. Ecco quindi un'Abarth 500C elettrica, muscolosa ed aggressiva: in quanto a prestazioni non teme la versione benzina

Fiat 500 Abarth elettrica grazie al tuner Atomik
Secondo capitolo per le imprese del tuner americano Atomik, impegnato nuovamente nel trasformare la “piccola bomba” Abarth 500 in un missile terra-terra ad emissioni zero. Questa volta l’oggetto è un’Abarth 500C, vezzosa variante cabriolet. La Fiat 500 barth pesantemente rivista dagli americani di Atomik Cars è infatti una dream car ad emissioni zero, spinta da un potente motore elettrico e munita di batterie agli ioni di litio. Il frontale della vettura, data la natura del propulsore, è priva di aperture per il raffreddamento, apparendo insolitamente “liscio” per una 500 Abarth. I fianchi invece sono muscolosi, vistosamente allargati da enormi passaruota. La vettura è a trazione integrale, scelta dovuta alla presenza di due motori elettrici disposti uno per asse. la vista posteriore, nonostante la carrozzeria “palestrata”, risulta pulita grazie all’ovvia assenza dell’affollata linea di scarico che in genere caratterizza il piccolo bolide Abarth in ogni sua declinazione.

Emissioni zero e prestazioni sportive per la 500 elettrica by Atomik

A livello prestazionale, gli autori di questo folle progetto parlano di 300 cavalli di potenza, in grado di spingere la Atomik 500 da zero a 100 km/h in poco più di 5.5 secondi. Restano da vedere alcuni “piccoli dettagli” come prezzo e autonomia… per ora ci sentaimo solo solo di avallare questa concept con un misto di simpatia e curiosità. Smart elettrica e Mini E risponderanno a tono, anche in tema di piccole scoperte elettriche? Una cosa è certa: un motore elettrico di tale potenza abbinato alla minuscola carrozzeria della 500 Abarth è garanzia di forti emozioni. Sarebbe interessante testare lo scatto da fermo e soprattutto la ripresa di questa piccola bestia dal cuore ecologico.

ARTICOLI CORRELATI