Fiat Ducato provata su strada la sesta generazione

Testato a Balocco il nuovo Fiat Ducato che da 33 anni è il punto di riferimento del settore, specie nel settore camper dove vanta ben il 75% delle trasformazioni. Sempre più comodo, confortevole, sicuro ed economico. A fine anno arriva anche il Ducato Metano omologato Euro6 con costi di gestione da record. Prezzi a partire da 22.000 euro

Debutta la sesta generazione del best seller Fiat Ducato, sviluppato seguendo tre linee guida principali: robustezza/affidabilità, efficienza/bassi costi di gestione e nuovi contenuti ad alta tecnologia. Dal 1981 ad oggi Fiat Ducato è stato venduto in oltre 2,6 milioni di esemplari, imponendosi in mercati come quello dell’America Latina e della Russia ed essendo commercializzato in oltre 80 Paesi nel mondo. Tante le migliorie apportate al nuovo Fiat Ducato: innanzitutto i consumi, che scendono di oltre il 10% rispetto alla passata generazione, un dato importantissimo che i clienti di questo veicolo commerciale leggero tengono in enorme considerazione nel momento dell’acquisto di un mezzo da lavoro come il Ducato. Fiat Ducato è best in class per consumo ed emissioni ma per ridurre ulteriormente questi valori, la nuova generazione offre soluzioni ecologiche come pneumatici a bassa resistenza al rotolamento, olio a bassa viscosità e fasce elastiche a basso attrito.

Il nuovo stile degli esterni nasce da un design all’avanguardia che, unito al concetto di un vero veicolo commerciale leggero, trasmette una sensazione di dinamismo, sicurezza, qualità e robustezza. Il nuovo veicolo di Fiat Professional sviluppa quindi ulteriormente il concetto di “design e funzionalità”; in particolare, tra le novità spicca la possibilità di personalizzare l’estetica del veicolo con numerosissime soluzioni: due diversi colori della  calandra anteriore, lo “skid-plate” che arricchisce la parte inferiore del paraurti,  nuovi proiettori con DRL integrate (a richiesta con tecnologia LED) e nuovi cerchi in lega leggera da 16″.  Inoltre, i proiettori in posizione elevata ed il paraurti protettivo suddiviso in 4 sezioni riducono costi di riparazione. In totale le possibili combinazioni di personalizzazione sono oltre 600. Non solo stile, ma anche sostanza, dato che a migliorare sono anche l’impianto frenante e le sospensioni, così come la frizione; migliorie che rendono il Ducato non soltanto più efficiente ma anche estremamente sicuro.

All’interno, il nuovo Ducato propone tre ambienti – Classic, Techno e Lounge – ognuno caratterizzato da un diverso livello di raffinatezza ed eleganza; questi ambienti sono caratterizzati da inediti sedili con rivestimento in tessuto antimacchia che mantengono il livello di comfort al top di gamma e dal nuovo porta-bicchieri integrato nella console centrale. Tra l’altro, per primo il Nuovo Ducato porta nel segmento l’esclusivo Supporto Multifunzionale disponibile al centro di tutte le plance in gamma e utilizzabile con tutti i device quali smartphone, tablet oltre ai tradizionali block notes.

Contribuisce alla massima efficienza del nuovo veicolo la rinnovata gamma di propulsori Multijet (Euro 5+): ecco dunque il 2.0 MultiJet 115 CV e 280 Nm di coppia massima (cambio a 5 marce), economico e con ottime prestazioni soprattutto nell’ambito urbano. Al centro della gamma Ducato troviamo il 2.3 MultiJet 130 CV, 320 Nm di coppia massima (cambio a 6 marce), la risposta ideale per un utilizzo misto. Terzo motore in gamma il 2.3 MultiJet da 150 CV e 350 Nm di coppia massima (cambio a 6 marce), il ‘best in class’ per il rapporto tra bassi consumi ed alte prestazioni unite ad un peso ridotto. Per chi vuole di più c’è il potente 3.0 MultiJet da 180 CV e 400 Nm di coppia massima (cambio a 6 marce). Infine, più o meno a fine anno, sarà disponibile anche il 3.0 litri Natural Power (Euro 6) da 140 CV e 350 Nm di coppia a doppia alimentazione metano/benzina.

 
Su strada il nuovo Fiat Ducato si guida facilmente anche se non si è abituati a questo tipo di mezzi grazie ad un posto guida tipicamente automobilistico, ad una visibilità panoramica grazie all’altezza da terra che ti fa dominare la strada dandoti un bel senso di sicurezza.Gli ingombri sono ovviamente ben maggiori e grazie agli utili sensori che avvisano se esci di carreggiata la guida è molto più sotto controllo ed aiutata da un valido cambio ed uno sterzo molto preciso con una frenata che ti incoraggia a spingere sul pedale del gas.Notevole la silenziosità che ti permette di ascoltare senza problemi la radio preferita o parlare con gli altri passeggeri.

Il nuovo Fiat Ducato si può vestire come meglio si crede essendoci ben 10.000 differenti soluzioni ed al Centro Prove Fiat Chrysler Automobiles erano schierati un bel pò di soluzioni che andavano dal classico camper all’ambulanza passando per lo scuolabus, il furgoncino del macellaio ed il trasporto passeggeri da 7 posti che ci ha notevolmente impressionati per grinta e finiture. Facile quindi immaginare che il Fiat Ducato continui ad essere un protagonista del settore che dovrà comunque vederserla con le numerose novità giunte in queste ultime settimane che hanno ringiovanito il mercato dei furgoni e dei veicoli commercali sotto le 3,5 tonnellate che nel primo quadrimestre 2014 hanno registrato una crescita a doppia cifra del 16%, ottimo segnale di ripresa dopo un periodo non certo facile.

Fiat Ducato giunge quindi al momento giusto!

ARTICOLI CORRELATI