Fiat Punto esce di produzione dopo 25 anni di successi

L'iconica Fiat Punto, entrata in produzione nel 1993, cessa di essere prodotta. La decisione, ufficiale, è stata comunicata in occasione della presentazione del piano industriale FCA. Alla Grande Punto sopravvivono Panda e 500.

Dopo 25 anni di onorata carriere, la Fiat Punto esce di scena. Il tanto atteso piano industriale di FCA porta a una vera e propria evoluzione della gamma messa in commercio. Anzi, più che di evoluzione si può parlare di un’autentica rivoluzione. Da agosto, forse anche prima, si interrompe dunque la produzione della Fiat Punto, che rimarrà senza eredi o sostitute. Un simbolo dell’automobilismo italiano degli ultimi tre decenni che scompare, e la cosa lascia un po’ di malinconia in chiunque ne abbia posseduta una. A partire dalla prima generazione, quella presentata al Salone di Francoforte 1993. Il nome del progetto era 176 e l’intento dei tecnici Fiat era quello di dar vita a un’auto familiare, pratica, gradevole e innovativa.

Fiat Punto prima generazione

Con un frontale privo di mascherina, linee sobrie ma non banali e interni capienti, il successo fu assicurato sin dal primo giorno di commercializzazione. Fiat Punto venne proclamata Auto dell’Anno nel 1995 e gran parte del merito dei successi dell’auto va dato alla gamma di motorizzazioni: c’erano il Fire da 1.1 e 1.2, il 1.5 da 90 cavalli e il 1.3 da 136 CV, ma anche il Diesel 1.7. Insomma, propulsori adatti a tutte le esigenze e tutte le tasche, dettaglio non da poco.

La seconda generazione di Fiat Punto

Nel 1999 arrivò la seconda generazione, disegnata dal Centro Stile Fiat. Per la prima volta in Europa, con la Punto, arrivava così il servosterzo elettrico EPS. Sei anni più tardi, nel 2005, è l’ora della terza generazione di Fiat Punto, questa volta firmata Italdesign e più grande nelle dimensioni. Non a caso il nome dell’auto muta e diventa Grande  Punto. La fine del primo decennio del nuovo millennio vede un mondo in cambiamento e una crisi, anche dell’automobile, che porta grandi sconvolgimenti. Nel 2012 Fiat Punto non è più regina di vendite, complice anche il successo di mercato della Fiat 500, molto apprezzata da chi cerca un citycar pratica e maneggevole. A farne le spese, in parte, è proprio la Fiat Grande Punto. Che comipe 25 anni ma non ha nulla di che festeggiare. Sopravvivono alla rivoluzione la Fiat Panda e la stilosa 500. Chissà se tra qualche decennio le prime versioni di Punto saranno oggetto dell’attenzione dei collezionisti?

ARTICOLI CORRELATI