USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Ford E-Transit: il furgone da 350 km di autonomia arriva in Europa nel 2022

Il furgone commerciale più venduto al mondo, il Ford Transit, diventa elettrico: powertrain da 269 cavalli, autonomia fino a 350 km e un'ampia scelta in fatto di carrozzeria, passo, altezza del tetto e massa di carico, per un totale di 25 possibili allestimenti

Dopo la versione Custom Plug-in Hybrid, il famosissimo Ford Transit compie il passo successivo per diventare un furgone completamente elettrico: si chiamerà E-Transit e metterà a disposizione tutta la produttività di cui è capace con una guida sostenibile a zero emissioni, grazie all’adozione di una powertrain fino a 2,3 kW di potenza per un’autonomia complessiva di 350 km. A ciò bisognerà aggiungere le ridotte spese di manutenzione, fino al 40% in meno rispetto alla versione diesel, e l’estrema versatilità della sua piattaforma, configurabile in 25 allestimenti differenti. L’arrivo sul mercato europeo? Previsto per la primavera del 2022.

FORD E-TRANSIT: LAVORARE SENZA PENSIERI

Al fianco del Transit Custom Plug-in Hybrid, il nuovo Ford E-Transit sarà prodotto nello stabilimento Otosan Kocaelin dell’Ovale Blu in Turchia, dove i tecnici del brand americano lo equipaggeranno con la migliore tecnologia disponibile al fine di rendere il lavoro degli autotrasportatori (e non solo) più semplice e più efficiente. L‘E-Transit, infatti, potrà contare su una batteria da 67 kWh e su una powertrain da 269 cavalli e 430 Nm di coppia massima, che insieme gli consentiranno di coprire percorrenze fino a 350 km nel pieno rispetto dei protocolli europei di sostenibilità ambientale.

Ford E-Transit 2021

Questo furgone, inoltre, avrà la possibilità di variare anche la propria modalità di guida per adattarsi alle situazioni più disparate: come sottolineato da Ford, la Eco Mode dell’E-Transit permetterà una riduzione del consumo di energia fino all’8-10%, andando a limitare la velocità massima e regolando accelerazione e utilizzo del sistema di climatizzazione dell’abitacolo, il quale, tra l’altro, offrirà anche la funzione Pre-Conditioning per il riscaldamento anticipato durante i mesi freddi. Anche le spese di gestione e di manutenzione saranno contenute al fine di agevolare il lavoro degli operatori del settore, con costi inferiori del 40% rispetto ai tradizionali modelli con motore endotermico.

La trazione sarà posteriore, a tutto vantaggio della motricità a pieno carico, mentre il volume di carico massimo arriverà a 15,1 metri cubi, l’equivalente di un Transit con alimentazione a gasolio. Per quanto riguarda la ricarica delle batterie, l’E-Transit potrà inoltre sfruttare sia la corrente alternata AC che quella rapida in corrente continua DC: nel primo caso bisognerà utilizzare l’alimentatore di serie da 11,3 kW, che impiegherà poco più di 8 ore per ripristinare la carica completa, mentre nel secondo si potrà fare affidamento alla potenza delle colonnine (fino a 115 kW) che ricaricheranno le batterie tra il 15 e l’80% in un tempo limitato a soli 34 minuti. In aggiunta si potrà sfruttare anche il sistema Pro Power Onboard, che trasforma il veicolo in una sorgente elettrica “mobile” capace di fornire una potenza fino a 2,3 kW per alimentare tutta l’attrezzatura a bordo.

Ford E-Transit 2021

FORD E-TRANSIT: INTER-CONNESSO E PIU’ FACILE DA GUIDARE

Il Ford E-Transit porterà grandi novità anche sotto l’aspetto della dotazione tecnologica presente nell’abitacolo: su tutto spiccherà il sistema di comunicazione e intrattenimento SYNC 4, provvisto di schermo touchscreen da 12” con riconoscimento vocale e navigazione ottimizzata grazie alla presenza di aggiornamenti OTA (over-the-air), al quale si affiancherà il modem FordPass Connect, pensato per aiutare a gestire le flotte di veicoli commerciali attraverso i servizi Ford Telematics.

Non mancheranno, ovviamente, anche le soluzioni più importanti in fatto di assistenza alla guida, tra le quali il Traffic Sign Recognition, l’Intelligent Speed Assist, il Pre-Collision Assist, il Blind Spot Information System con Lane Change Warning & Aid, l’Intelligent Adaptive Cruise Control e una telecamera a 360° con Reverse Brake Assist.

Per quanto riguarda la dotazione meccanica, l’E-Transit è stato migliorato con una totale riprogettazione della trasmissione e delle sospensioni posteriori, ora a braccio semi-longitudinale in grado di offrire una miglior precisione durante le sterzate e, quindi, un‘incrementata manovrabilità con qualsiasi tipologia di carico presente a bordo. Al fine di adattarsi a qualsiasi cliente, questo furgone arriverà in Europa in 25 configurazioni differenti, che proporranno soluzioni diverse in fatto di carrozzeria (furgone classico, a doppia cabina e chassis), lunghezza del veicolo, altezza del tetto e portata utile (fino a 4,25 tonnellate per le versioni più massicce, fino a 1,6 per i van e 1,9 per gli chassis).

Ford E-Transit 2021

TAGS:
TUTTO SU Ford
Articoli più letti
RUOTE IN RETE