Ford Ka Concept

Ford rivela la nuova Ka Concept, una citycar moderna che punta in maniera decisa sulla praticità e sulla tecnologia, grazie ad elevati livelli di connettività. Il modello di serie arriva in Europa nel 2015

A Barcellona, Spagna, viene svelata al pubblico la nuova Ford Ka Concept, una city-car accessibile caratterizzata da alti livelli di tecnologia e connettività. La Ka Concept anticipa il modello di produzione che entro la fine del 2015 verrà introdotto sul mercato europeo. Più che sul design, soprattutto dopo aver visto sempre a Barcellona la nuova ed aggressiva Ford Mustang e la Ford Edge, la Ford Ka Concept punta su elevati livelli di connettività grazie al SYNC con AppLink ed alla docking station per smartphone e tablet.

Presentata nel corso dell’evento Go Further, la Ford Ka Concept vanta un design pratico, senza fronzoli, con fari dal profilo affusolato ed un tetto dalle linee morbide, che contribuiscono a creare una sensazione di dinamismo. La concept è una 5 porte compatta ma all’apparenza piuttosto spaziosa, che è stata mostrata in anteprima da Stephen Odell, Vice Presidente Esecutivo Ford per Europa, Medio Oriente e Africa. A partire dal 1996, anno in cui fu lanciata la prima generazione, Ford Ka ha venduto più di 1,8 milioni di esemplari in tutto il mondo.

Ka Concept è caratterizzata da tecnologie solitamente riservate ad auto di segmenti superiori, come la docking station MyFord Dock che può ospitare e ricaricare smartphone, navigatori e tablet. Il SYNC con AppLink permette invece di portare in auto il proprio stile di vita digitale mantenendo le mani sul volante e gli occhi sulla strada. Queste le parole di Odell: “La Ka Concept porta avanti la lunga esperienza globale di Ford nel segmento delle auto compatte, e anticipa i contenuti tecnologici che caratterizzeranno nei prossimi anni le future city-car Ford. I clienti cercano un’integrazione sempre più trasversale dei propri dispositivi in auto, al lavoro e in casa, e la Ka Concept guarda esattamente in questa direzione, integrando connettività e tecnologia senza trascurare efficienza e accessibilità”.

ARTICOLI CORRELATI