USATA
cerca auto nuove
NUOVA
SPECIALE

Hey Barchetti, l’auto si ispira a Siri di Apple ma pure ad Alexa di Amazon

Hey Siri o Hey Alexa sono le due assistenti di Apple e di Google Android molto note anche in Italia. Oggi nasce Hey Bacchetti che rivoluziona il modo di vendere le auto su internet ispirandosi anche ad Amazon e Facebook. Il Gruppo Barchetti sta diventando la Tesla dei Dealer grazie ad un ecosistema che va oltre alla tradizionale Concessionaria includendo Rent2Go per il noleggio e Cayu molto simile ad un Apple Store a partire dalla sua ubicazione in un Centro Commerciale! Una storia da approfondire bene!

“La rivoluzione nel mondo dell’auto si chiama Hey Barchetti” è la impegnativa premessa fatta in occasione della presentazione stampa della piattaforma di vendita di auto online con consulenza reale e qualificata fatta digitalmente sfruttando Zoom per rispettare il rigoroso distanziamento Post Covid-19.

“Barchetti Who?”, per restare in tema!

Il Gruppo Barchetti è una delle realtà automotive più importanti d’Italia presente con ben 16 brand e oltre 40 sedi a Bolzano, Trento, Verona, Vicenza, Brescia, Mantova, Merano, Bressanone e Brunico. Quindi una realtà decisamente solida fondata nel 1959 dalla Famiglia Bacchetti e tuttora guidata, in pari grado, dai fratelli Ivo ed Andreas Barchetti a cui la nostra testata ha riconosciuto nel 2017 il titolo di Top Dealers Italia.

La distribuzione automobilistica si rivoluziona dopo il Coronavirus

La presentazione stampa è stata tenuta proprio da Andreas Barchetti, Amministratore Delegato dell’omonimo Gruppo che ci ricorda molto due personaggi statunitensi della Costa californiana: Elon Musk (fondatore Tesla, per restare nel campo automotive) e Steve Jobs (fondatore di Apple).

Concessionari auto: “Stay hungry, stay foolish”

Pochi giorni fa invitavamo con un articolo i Concessionari a seguire la frase/invito di Steve Jobs “Stay hungry, stay foolish” pronunciata nel 2005 all’Università di Standford traducibile in italiano con restate affamati, restate folli che ben si adatta ancora alla sua Apple così come alle Concessionarie auto nella fase 2 e successive del Covid-19 al pari delle imprese di successo come Amazon o della stessa Tesla per restare nel campo automotive.

I fratelli Barchetti si avvicinano a Apple e Tesla e non solo…

Stay hungry e stay foolish ben si sposa, a nostro avviso, con “Hey Brachetti”. Andreas ed Ivo Barchetti possono essere definiti gli Elon Musk / Steve Jobs dei Concessionari italiani? Certamente sono fra gli operatori del settore più evoluti, curiosi, affamati e competitivi, ma soprattutto hanno voluto creare un loro ecosistema non fermandosi alla tradizionale vendita di veicoli nuovi e d’occasione.

L’importanza di un eco-sistema che allarghi il proprio focus

Come Musk ha sviluppato simultaneamente la ricerca spaziale con SpaceX (con cui collabora con la stessa NASA) sviluppando lo stesso progetto Starlink di Internet superveloce attraverso 12.000 satelliti posizionati dalla sua flotta di razzi che vanno e tornano indietro senza distruggersi come in passato. Accanto a SpaceX ha poi sviluppato con i cugini Solarcity società energetica leader nel settore del fotovoltaico e delle energie rinnovabili per poi lanciare la produzione industriale dei suoi veicoli esclusivamente elettrici portando in pochi anni il titolo Tesla ad essere secondo solo per capitalizzazione a Toyota.

Oggi Tesla può produrre vetture con le migliori tecnologie spaziali, offrire la più grande rete di ricarica al mondo di proprietà Tesla, sistemi di guida assistita sempre più vicina a quella autonoma con Autopilot assistito da Internet e Computer neuronali già a bordo delle vetture e tecnologie che allungheranno la vita delle stesse batterie sopra il milione di miglia (1,6 milioni di chilometri)con costi molto più ridotti delle attuali oltre ad essere ancorpiù “smaltibili”. Musk ha quindi creato un suo mondo come Steve Jobs ha creato un sistema chiuso per la sua Apple con prodotti rivoluzionari come Ipod ed Iphone per sintetizzare.

La lungimiranza del Gruppo Barchetti ha creato un loro ecosistema, il primo in Italia

Barchetti ha mostrato grande lungimiranza sviluppando due business strategici senza dover dipendere da terzi ed alleandosi con altri protagonisti per avere la massa critica necessaria. Da questa intuizione ha preso corpo Rent2Go: il primo player del Noleggio a Lungo Termine italiano a diretta emanazione di Dealer.

Rent2Go

La società è infatti nata a luglio 2018 dalla joint venture tra il Gruppo Barchetti, Gruppo Autotorino e la Banca Popolare di Sondrio. L’unione di questi tre protagonisti assicura l’accesso in tempi rapidi a uno stock di oltre 10.000 vetture con più di 30 marchi e 60 sedi fisiche oltre a 500 punti informativi nelle Filiali della Banca Popolare di Sondrio.
Sistemata la parte finanziaria i fratelli Barchetti hanno voluto superare il comfort zone della tradizionale Concessionaria ispirandosi a diverse esperienze internazionali creando Cayu che ha rivoluzionato il modo di vendere ispirandosi agli Apple Store o Tesla Store dei già ricordati Jobs e Musk..

Cayu

A lanciare per primo in Italia la rivoluzione a cui tanti si sono avvicinati con piattaforme simili, ma mai complete, è stato il Gruppo Barchetti che si sta permettendo il lusso di anticipare le stesse filiali italiane delle Case Madri che ora appaiono meno “folli ed affamate” dei loro Concessionari che ricordiamo non sono dipendenti ma imprenditori che pagano le vetture al loro ordine per poi rivederle al cliente finale rispettando un contratto di concessione del marchio.
Proprio Andreas Barchetti ci ha ricordato che “è da 3 anni che stiamo testando questa piattaforma in Cayu, la nostra Concessionaria nel Centro Commerciale ELNÓS Shopping a Brescia, e stavamo lavorando alla implementazione del progetto dedicato ai brand Citroën, Peugeot, Opel e DS al suo lancio online ma ne abbiamo accelerato in modo esponenziale lo sviluppo per rispondere in modo veloce e concreto alla radicale trasformazione dei paradigmi del mondo dell’automotive e dei consumi per effetto del Coronavirus.”

E veniamo quindi a Hey Barchetti…

Con HEY BARCHETTI nasce infatti la terza gamba per offrire un nuovo concetto di acquisto online che unisce l’esperienza dell’e-shopping con un’assistenza virtuale, immediata, competente e umana al 100%. Tutto ciò è possibile per aver creato un proprio ecosistema che nella telefonia ha permesso ad un piccolo come Apple di mandare in pensione giganti come Nokia…

Ma come funzione Hey Barchetti?

Come anticipato stiamo parlando di una piattaforma di vendita di auto online con consulenza reale e qualificata. Con Hey Barchetti è possibile infatti far valutare il proprio usato, definire un budget, selezionare il modello, il pacchetto assicurativo, firmare il contratto e dopo 10 giorni come un pacco di Amazon ricevere la propria nuova auto direttamente a casa. Tutto questo direttamente dal divano, sul proprio smartphone, ipad o PC.

Virtuale si ma anche con il supporto umano!

Come? Accompagnati da un consulente esperto e disponibile che guida il cliente passo dopo passo nel processo di acquisto, nel confronto con altri brand e modelli, consigliandolo nella scelta della soluzione più conveniente e più adatta alle sue esigenze.

Risparmiare in sicurezza

HEY BARCHETTI risponde a molte necessità concrete espresse da parte dei consumatori a partire dal risparmiare in sicurezza. L’acquisto online è diventato infatti la normalità oltre che un’esigenza per la maggior parte della popolazione. Il cliente ideale per questa tipologia di acquisto è infatti molto simile all’acquirente tradizionale, attento alle
novità e alla funzionalità e che considera l’auto come una soluzione di mobilità concreta e immediata. Si tratta infatti di persone pragmatiche che puntano a semplificarsi la vita e a risparmiare scegliendo una vettura magari non personalizzata nei minimi particolari, ma con un’ottima offerta e disponibile velocemente.
Ormai ricevere un pacco da Amazon Prime è diventato una normalità per molti e presto potrebbero suonare al vostro campanello per consegnarvi la vostra nuova fiammante vettura come in Italia sta già facendo Tesla Italia sempre del solito Elon Musk…

Perchè acquistare su HEY BARCHETTI?

Domanda che sorge spontanea e a cui Andreas Barchetti ha risposto con lusinghe molto interessanti basate sulla convenienza oltre che comodità e sicurezza. Vediamole nel dettaglio!

Convenienza Hey Barchetti

Acquistando su HEY BARCHETTI si può accedere a offerte esclusive fra cui un extrasconto di -1.000€ e la formula “miglior prezzo garantito”: se il cliente trova un prezzo diverso altrove, riceverà un’offerta migliorativa dal Gruppo Barchetti. Attenzione che stiamo parlando di auto nuove e su uno stock di oltre 2.000 vetture del Gruppo PSA (Peugeot, Citroen, Opel e DS)

Sicurezza e garanzie di Hey Barchetti

Inoltre i clienti di HEY BARCHETTI hanno 4 anni di assicurazione compresi nel prezzo, formula “Soddisfatto o rimborsato”: se una volta provata la vettura il cliente non è soddisfatto, ha 30 giorni o un massimo di 1.000 km a disposizione per decidere se tenerla o cambiarla e verrà rimborsato senza alcuna penale.

Ma allora come funziona e bisogna essere per forza degli esperti in informatica?

Anche Infomotori.com ha preso confidenza con Hey Barchetti con la preziosa supervisione di Andreas Barchetti trovandolo molto semplice e sintetizzabile in quattro passaggi basici:
1. Si inserisce la permuta
2. Si definisce il proprio budget
3. Si sceglie il modello
4. Si finalizza l’acquisto.
In 4 passaggi la vettura dei propri sogni è già in viaggio verso casa perchè la consegna è a domicilio e gratuita per tutti coloro che abitano a 50 chilometri da una delle 40 sedi sparse fra Lombardia, Veneto e Trentino Alto Adige. Per tutti gli altri il costo di trasporto indicativo è di 350 euro ma si sta ragionando su diverse formule, magari sfruttando la stessa Prime di Amazon che pagando un canone annuale da il diritto alla consegna gratuita ed altri servizi come la lettura di libri in formato Kindle o accesso a PrimeVideo
sempre del genio di Steff Bezos che non ha nulla da invidiare ai già noti Steve Jobs e Elon Musk…

Acquisto digitale. Consulenza reale.

A fare la differenza in HEY BARCHETTI è la perfetta unione tra la semplicità e l’immediatezza dello shopping online e la concretezza di un’esperienza reale. ll cliente viene infatti seguito da consulenti personali specializzati in tutte le fasi, sia prima sia dopo l’acquisto.
I Consulenti esperti nelle vendite online sono sempre disponibili per offrire al cliente tutta la professionalità e la solidità del Gruppo Barchetti, in chat, videochiamata e anche in cobrowsing, un servizio che permette all’utente di essere affiancato sul proprio schermo dal consulente in tempo reale.

Provare per credere!

Se state cercando una nuova vettura vi invitiamo a provare Hey Barchetti: sicuramente sarà interessante e certamente utile potendo avere subito una quotazione del vostro usato in caso di permuta, definire il proprio budget con la rata più comoda, scegliere il modello per poi effettuare l’anticipo.

E come si paga l’anticipo?

Ovviamente con carta Maestro o ancor meglio Paypall dove fra gli artefici c’era casualmente il solito Elon Musk insieme ad alcuni dei talenti nascenti di Silicon valley fra cui Peter Thiel, co fondatore di payball ed uno dei primi investitori di Facebook. Tranquilli che se dopo aver versato i 500 euro di anticipo cambiate idea potrete richiederli indietro come fate su Amazon ed anche se avete comprato la vettura nuova e ricevuta a casa e non vi soddisfa potete restituirla.

Un bravo quindi al Gruppo Barchetti che sicuramente stimolerà ulteriormente la concorrenza a tutto vantaggio del cliente e degli imprenditori più innovativi, arrabbiati (in positivo) ed affamati.

Sponsor

Renault
Renault
OFFERTA Nuova CLIO ZEN da 169€ al mese e 6 RATE a SOLO 1€
Renault
Twingo III
PRODUZIONE dal 03/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 10.600€
Renault
twingo
PRODUZIONE dal 05/2019
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 11.500€

Sponsor

Renault
Renault
OFFERTA Nuova CLIO ZEN da 169€ al mese e 6 RATE a SOLO 1€
SPECIALE
SPECIALE
Articoli più letti
RUOTE IN RETE