Hyundai i10, allestimenti e prezzi

La citycar coreana lancia la sfida a Fiat Panda, Volkswagen Up! e Toyota Aygo, presentandosi sul mercato con una veste nuova. Un cambiamento radicale rispetto alla versione precedente. I prezzi partono da 9.850 euro

È stata disegnata a Russelheim in Germania, mentre le prime unità usciranno dallo stabilimento turco di Izmit. Presentata al Salone di Francoforte, la terza generazione della Hyundai i10 rompe con il passato. La piccola coreana del segmento A cresce, sia dentro che fuori. Così, da citycar anonima diventa una sofisticata auto urbana, con l’ambizione di affermarsi in Europa. Le prevendite sono già partite lo scorso 6 novembre, ma le prime consegne inizieranno a gennaio

 

Novità
La nuova Hyundai i10 si presenta come un’auto equilibrata, armonica e piacevole da vedere. Rispetto al modello precedente, è più lunga di otto centimetri, più larga di sei centimetri e mezzo e più bassa di quattro centimetri. Inoltre nasce su una nuova piattaforma, con un passo di poco maggiorato. Oltre alle dimensioni, cresce pure il baule, che migliora del 10% la propria capienza, arrivando a 252 litri. Aggressivi i fari sull’anteriore, estesi fino ai parafanghi. Più convenzionale il posteriore. Curato l’abitacolo. Migliorata pure la qualità dei materiali e delle finiture. Due le motorizzazioni disponibili, entrambe a benzina: il tre cilindri di nuova generazione da un litro, in grado di erogare 66 CV, e il 1.2 quattro cilindri da 87 CV. Nel corso del 2014, poi, debutterà la versione bifuel, equipaggiata con il tre cilindri alimentato a benzina e Gpl.

 

Allestimenti e prezzi
La Hyundai i 10 è disponibile sul mercato italiano in tre allestimenti: Classic, Comfort e Style. La versione entry level è quella con l’equipaggiamento Classic e si può acquistare spendendo 9.850 euro. Per la Hyundai i10 Comfort, invece, occorrono 11.350 euro. Il top della gamma è rappresentato dalla versione Style, che costa 12.850 euro. Inclusi nel prezzo, cinque anni di garanzia a chilometraggio illimitato. Se poi al posto del tre cilindri da un litro, si preferisce il 1.2 quattro cilindri, a pari equipaggiamento, il prezzo lievita di 600 euro. Bisogna aggiungere mille euro in più, invece, se si preferisce il cambio automatico, anziché quello manuale. Fino al 31 dicembre, inoltre, è possibile avere la versione di lancio “Log in” a un prezzo scontato. Si tratta di un’edizione speciale, proposta allo stesso prezzo dell’allestimento Comfort ma con un pacchetto di dotazioni di serie più ricco.

ARTICOLI CORRELATI