USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Infiniti Q30, la nostra prova su strada: Opinione, allestimenti e prezzi

Abbiamo provato la nuova Infiniti Q30, nella sua versione Premium Tech con cambio manuale a sei rapporti ed il propulsore -di derivazione Renault- da 1,5 litri Diesel​ adottato anche sulla Mercedes Classe A , con 109​ ​CV e 260 Nm di coppia massima. Gli interni lussuosi, la linea ricercata ed il comfort di guida sono le sue armi vincenti. Il prezzo di 33.890 € ​è ampiamente giustificato. Ecco come va

Infiniti Q30, 1.5 Diesel da 109 CV

Abbiamo provato la nuova Infiniti Q30 Premium Tech con cambio manuale a 6 rapporti, equipaggiata dal propulsore di derivazione Renault da 1,5 litri Diesel con 109 CV e 260 Nm di coppia massima. Infiniti, marchio di lusso della nipponica Nissan, ha effettuato una Joint Venture con Mercedes-Benz, la quale ha fornito buona parte della meccanica derivata della Classe A per la nuova Q30. La realtà però è che, nonostante questo, si tratta di due auto completamente differenti.

Dettagli Infiniti

La nuova Infiniti Q30 non passa inosservata e, per quanto le valutazioni estetiche non dovrebbero far parte di una prova, ci sentiamo di dire che questa Q30 a noi piace davvero. I designer del marchio hanno lavorato per dar vita a linee complesse, con nervature pensate a mostrare i muscoli quanto a dare armonia all’auto. Il risultato finale è quello del crossover elegante, calibrato. Le bombature laterali sul cofano vanno ad inseguire la linea caratteristica del gruppo ottico, mentre lateralmente si apprezza il movimento di linee che va a chiudersi col posteriore, dall’aspetto solido a far sembrare l’auto di un segmento superiore anche grazie al doppio terminale di scarico. Belle poi le finiture cromate poste su griglia del radiatore, lunotto e maniglie, oltre alla classica cornice della finestratura.

Entrare in un mercato saturo di modelli non è affatto semplice, per questo la scelta di offrire un prodotto di carattere è stata di certo l’opzione migliore per i giapponesi. Completamente diversa dalla Classe A, Infiniti Q30 si discosta dalla sorella teutonica anche per via delle dimensioni più generose: la Q30 misura 442 centimetri di lunghezza, 180 di larghezza e 149 di altezza, il che si traduce in una buona abitabilità interna anche per i passeggeri seduti sul divano posteriore. Il bagagliaio non tradisce le aspettative, i suoi 368 litri di capacità senza abbattere i sedili si dimostrano infatti sufficienti ai carichi ordinari.

Infiniti Q30, suona bene

P1120838Entriamo nell’abitacolo e veniamo subito conquistati dalla miriade di dettagli su cui i tecnici Infiniti hanno lavorato per offrire un’auto veramente di lusso. Gli interni sono principalmente in pelle, a parte alcuni dettagli in legno laccato e numerosi particolari in alluminio. Sul volante a 3 razze troviamo due pulsantiere per accedere all’infotainment, mentre la regolazione elettronica dei sedili è posta sulla portiera del conducente, affiancata ai pulsanti per memorizzare le proprie misure. Una piccola perla è che, una volta richiamata la propria posizione, anche i retrovisori torneranno alla nostra impostazione.

Tutto è a portata di mano, anche per quanto riguarda i (numerosi) comandi del climatizzatore bizona e del display multimediale. Di tanto in tanto lo stile Mercedes affiora, ma la Infiniti Q30 riesce tutto sommato a distinguersi bene. La strumentazione presenta due quadranti analogici ed uno schermo centrale che trasmette le informazioni più rilevanti come temperature varie, navigatore, consumi e quant’altro.

Una delle parti migliori di questa vettura è di certo l’impianto audio, da acquistare assolutamente in questa configurazione se amate la musica. Rigorosamente Bose, anche grazie alle geometrie interne della vettura si identifica come uno dei migliori che abbiamo mai provato. Merito dei numerosi altoparlanti, certo, ma anche del generoso subwoofer posto sotto al bagagliaio che offre un suono pieno ed estremamente coinvolgente. Inserire schede USB, cavi AUX, Bluetooth o più semplicemente CD è facile e le ore in auto passano velocemente.

 

La nostra prova su strada

P1120833La chiave è elettronica e si inserisce sulla destra come per Mercedes, marchio dal quale Infiniti prende anche “il vizio” del freno di stazionamento alla sinistra del guidatore. L’1,5 litri a gasolio si rivela da subito silenzioso, rivelandosi una piacevole sorpresa. La percezione infatti è quella di trovarsi su di un’auto a benzina, una sensazione simile a quella provata sulla Classe A con cui l’ Infiniti Q30 condivide anche il propulsore, pronto a mettere a disposizione 109CV e 260Nm di coppia massima.

Da subito l’auto si rivela ben manovrabile, grazie ad un angolo di sterzo piuttosto pronunciato ed una fluidità complessiva che mette la Q30 a proprio agio in città. Nei parcheggi, nonostante il lunotto posteriore non sia dei più ampi, ci viene in soccorso una doppia telecamera: ad una tradizionale che inquadra il posteriore ne è stata aggiunta un’altra a 360 gradi, con cui riusciamo a vedere la Q30 dall’alto.

L’erogazione del motore è fluida e dinamica, ma questo Diesel non è stato concepito per emozionare in accelerazione. Anche servendosi dell’ottimo cambio manuale a sei rapporti, dotato di una prima piuttosto corta e delle marce più alte abbastanza lunghe, questa Q30 non nasconde che è stata progettata per guidare nel comfort assoluto, non per correre.

La configurazione del cambio però permette di avere un’auto decisamente parca con i consumi, che si attestano a 4,8 litri di gasolio necessari a percorre 100 chilometri nel ciclo urbano e solamente 3,8 in quello extraurbano, mentre nel misto siamo intorno ai 4,2 litri, almeno secondo la casa. Niente male davvero, anche perché considerando che il serbatoio può ospitare fino a 50 litri di carburante l’autonomia complessiva è più che soddisfacente.P1120854

Nella guida più dinamica e spinta la nostra Infiniti Q30 non si fa impensierire ed il propulsore -di derivazione Renault- riesce a portare più che bene i 1960 Kg di peso in ordine di marcia. Ciò che davvero colpisce in questi frangenti è la grande stabilità della vettura, che si inserisce in curva con un carico sull’avantreno -la distribuzione dei pesi è di 60/40- con cui si mantiene sempre la traiettoria scelta. L’auto è esente da particolari fruscii anche a velocità autostradali, dove si avverte soltanto il rotolamento delle ruote. Inevitabile invece un po’ di rollio, dovuto all’altezza da terra più elevata della Mercedes Classe A con cui la Q30 condivide anche il telaio. Ottima la frenata, piuttosto modulabile ma sempre pronta alle emergenze, così come la completa dotazione elettronica e di sicurezza.

I prezzi di Infiniti Q30

I prezzi per l’Infiniti Q30 partono dai 24.990 € dell’1.6 Turbo benzina, e passando dalla versione da noi provata, Infiniti Q30 Premium Tech da 33.890 €, arrivano fino a superare i 40.000 € nelle configurazioni più complete. Qui trovate tutto il listino di Q30.

In Conclusione

La nuova Infiniti Q30 piace per la sua linea particolare ed il grande comfort a bordo, così come per i consumi davvero ridotti. La coperta però è sempre stata corta, quindi se questa motorizzazione permette di fare tanta strada con poco denaro è anche vero che il motore non offre accelerazioni per sfide al semaforo. Se preferite un’auto più reattiva, il 2.0 litri a benzina da 211 CV con cambio a 7 rapporti fa comunque parte del listino di Infiniti Q30, che potete consultare qui.

Pregi e difetti

Pregi

  • Linea particolare
  • Comfort e dotazione
  • Consumi ridotti

Difetti

  • Spunto non eccezionale
  • Leva freno di stazionamento poco accessibile

TUTTO SU Infiniti Q30
Articoli più letti
RUOTE IN RETE