Jaguar F-Type AWD prova su strada della sportiva a trazione integrale

Infomotori ha partecipato alla prova su strada della sportiva per eccellenza del marchio del giaguaro, Jaguar F Type AWD con trazione integrale, nelle versioni con motore 3.0 S V6 Supercharged da 380 Cv e 5.0 V8 Supercharged della R da 550 Cv

La F Type è la Jaguar sportiva per eccellenza. Con una linea mozzafiato, esprime dinamismo e potenza al solo sguardo e ha conquistato subito il cuore dei drivers appassionati (che, ovviamente, possano affrontare il suo listino, non proprio leggero). Ora il marchio del giaguaro aggiunge alla gamma una versione supercar che più supercar non si può, ovvero la Jaguar F Type AWD, a trazione integrale. Infomotori ha partecipato alla prova su strada, svoltasi in un’ambientazione particolare, ovvero un grande piazzale della funivia a San Martino di Castrozza, trasformato per l’occasione in mini circuito a bassa aderenza, a causa dei sassolini sparsi in abbondanza per contrastare la neve (ormai disciolta). La trazione integrale della Jaguar F Type AWD è stata ottimizzata per esaltare le prestazioni di una simile vettura, che può contare su potenze impressionanti. In condizioni normali, la trazione è ripartita col 95% al posteriore ed il 5% all’anteriore, per esaltare la guida sportiva classica, ma la percentuale viene variata automaticamente sino al classico 50/50 in pochi centesimi di secondo in base alla situazione di aderenza. Ciò si ottine grazie all’Intelligent Driveline Dynamics (IDD), sistema di controllo sviluppato da Jaguar: l’IDD è collegato in rete con il propulsore, il differenziale posteriore, il giunto centrale ed il sistema Dynamic Stability Control (DSC) per fornire una distribuzione ottimale della coppia.

La Jaguar F Type AWD si riconosce per il nuovo cofano a conchiglia, il cui rigonfiamento centrale, aggressivo quanto equilibrato, si è reso necessario per fare spazio alla nuova dotazione; nuove anche le prese d’aria, più distanti tra loro e più avanzate rispetto alla F Type a trazione posteriore: il risultato è un aspetto ancora più “muscolare”. La trazione integrale non è però l’unico fiore all’occhiello di questa supercar, che può contare sull’Epas, il servosterzo elettrico ad assistenza variabile, che assume maggiore “consistenza” con l’aumentare della velocità. Ad aiutare il guidatore c’è poi, integrato nel Dsc (Dynamic stability control), il torque vectoring by braking (ovvero il controllo della coppia attraverso la frenata), che applica forza frenante alle ruote interne attenuando il sottosterzo.Ausili che sono necessari per tenere a bada con ampi margini di sicurezza i motori, ovviamente a benzina, che scalpitano sotto il cofano delle F Type, a cominciare dal 3.0 S V6 Supercharged da 380 Cv per arrivare al poderoso 5.0 V8 Supercharged della R da 550 Cv, che fionda la vettura da 0 a 100 km/h in poco più di 4”, con una velocità “limitata” a 300 km/h!

Le abbiamo provate entrambe, equipaggiate con l’efficace cambio automatico quickshift ad 8 velocità, con paddles al volante. Grazie all’ausilio di tutti i sistemi elettronici, la F Type rimane sempre ben controllabile, anche se, volendo sfruttarne tutte le possibilità, sono richiesti comunque perizia nella guida e spazi a sufficienza: quasi inutile dire, quindi, che sulle strade normali è meglio evitare di “esibirsi”. Nel tracciato insidioso (anche perché affrontato di notte) preparato dai tecnici della Jaguar ci siamo tolti delle belle soddisfazioni, rimanendo incollati al sedile dalle poderose accelerazioni; in più di un’occasione, però, abbiamo ringraziato l’elettronica, che ci ha impedito di finire in testacoda e la trazione integrale che ci ha tenuto saldamente incollati nel tracciato.

Gli interni sono rimasti quelli accoglienti, lussuosi e sportivi della F Type, con i sedili neppure troppo sacrificati anche per le taglie XXL. Il bagagliaio, soprattutto nella Coupé, è più che generoso per una sportiva. La dotazione di serie è di elevato livello. I nuovi sistemi di infotainment InControl Touch e InControl Touch Plus sono a funzionamento rapido e intuitivo, si connettono con gli smatphone Apple e Android e consentono anche di avviare il motore in modalità remota. La lista degli accessori, in ogni caso, consente di spingere la personalizzazione (ed il listino) molto in alto. La versione Convertible (Cabrio) S 3.0 AWD automatica costa 95.930 euro; la 5.0 R AWD automatica 123.930; la Coupé 3.0 S AWD automatica costa 88.760 euro, la 5.0 S AWD Automatica 116.760.

ARTICOLI CORRELATI