Jaguar Land Rover investe nelle moto elettriche con Arc Vector ad EICMA

Arc Vector produce moto elettriche premium ad alte prestazioni. Grazie a Jaguar Land Rover il marchio punta ad imporsi come leader del mercato

Il gruppo Jaguar Land Rover guarda a un futuro elettrico anche per le due ruote, e lo fa attraverso InMotion Ventures, il suo fondo venture capital con il quale ha deciso di finanziare la start-up britannica Arc, creata da Mark Truman, ex dirigente Jaguar, e specializzata nella costruzione di motociclette elettriche. Il nostro obiettivo – spiega Truman – è di combinare tecnologia, prestazioni e sicurezza, per creare un’esperienza motociclistica totalmente nuova”.

Ed è seguendo questa filosofia che ad EICMA 2018 vede la luce Arc Vector, la prima motocicletta elettrica equipaggiata con Interfaccia Uomo-Macchina (HMI).

Vector è una café racer dalle forme futuristiche con una carrozzeria minimalista che scorre senza soluzione di continuità dal muso sul motore elettrico fino alla sella. È basata su una monoscocca in fibra di carbonio, utilizzata anche per il forcellone e per altre parti, caratteristica che contribuisce a ridurre notevolmente il peso (circa il 25% in meno di una motocicletta tradizionale).

Ha una potenza approssimativa di circa 130 cavalli ed è in grado di raggiungere i 100 km/h in 2,7 secondi per una velocità massima di 240 km/h. L’autonomia promessa con una ricarica è di 193 chilometri in autostrada e 273 chilometri con percorrenze urbane.

Arc Vector Helmet

Nel panorama sempre più ampio delle moto elettriche, Arc Vector si distingue per un sofisticato sistema di infotainment che si basa su un casco con head-up display collegato a una giacca in grado di dare al guidatore feedback tattili; sullo schermo il pilota ha a disposizione tutte le informazioni, compresa la vista posteriore.

La giacca è dotata di altoparlanti che creano vibrazioni pensate per trasmettere a chi guida informazioni ambientali, come per esempio l’approssimarsi di un’auto o la presenza di ostacoli sul percorso.

I veicoli elettrici – aggiunge Sebastian Peck, Managing Director di InMotion Ventures – sono essenziali per la futura mobilità urbana, per attraversare le città rapidamente e nel massimo rispetto ambientale possibile.

Vogliamo assicurarci non solo di cambiare il tipo di mobilità, ma che questo cambiamento generi un’esperienza senza pari. Con la tecnologia e la visione di Arc, Vector rappresenta una straordinaria evoluzione del viaggio in motocicletta di prossima generazione”.

Per ora la costruzione di Vector è prevista di una serie limitata in 355 esemplari, ciascuna a un prezzo di circa 102mila euro.

ARTICOLI CORRELATI