USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Kia Sportage R, prova su strada del suv sportivo coreano

Abbiamo provato per voi la versione più potente della gamma Kia Sportage, quella contraddistinta dalla “R” rossa universalmente riconosciuta come simbolo di sportività

Sportage R, suv sportivo di Kia
Kia Motors, una delle poche case automobilistiche a registrare un segno positivo in questo convulso periodo per l’automobilismo, soprattutto nel nostro paese, ci ha dato l’opportunità di testare la Sportage R, vettura top di gamma per quanto riguarda la serie Sportage. Quest’auto, caratterizzata dalla “R” color rosso che simboleggia la sportività, non offre solo velocità ma anche tanto spazio ed un comfort pressochè assoluto, oltre ad un motore due litri diesel da 184 CV con turbina a geometria variabile.

184 Cv per la Kia Sportage R

Una versione quindi decisamente più aggressiva rispetto alla versione con propulsore da 1.7 litri e 116 CV, senza dubbio più parca nei consumi ma altrettanto “timida” nell’erogazione della propria cavalleria, che non le permette di essere troppo brillante in ripresa. In questa versione da 184 CV invece la coppia è generosa e permette di assaporare appieno uno stile di guida sportivo, magari non estremo ma sicuramente divertente, senza rinunciare in alcun modo alla comodità ed allo spazio, che sicuramente a bordo della Kia Sportage R non mancano.

Ampia dotazione per la Sportage R
Una volta a bordo si nota come la strumentazione e le dotazioni siano numerose ed utili, a partire dal climatizzatore bi-zona passando per la telecamera posteriore, la presa usb, il Bluetooth, il navigatore touch screen e molte altre applicazioni atte a rendere più facile l’utilizzo della vettura coreana. Soprattutto la telecamera con griglia colorata esplicativa della distanza rimanente è uno strumento quasi indispensabile, visto che la visibilità non è il punto forse del suv asiatico, con il muso e la coda della vettura che restano un po’ nascosti ai nostri occhi in fase di manovra.
Sempre per quanto riguarda l’abitacolo, ravvisiamo i numerosi vani porta oggetti che si rivelano non solo molto idonei a soddisfare le esigenze di guidatore e passeggeri ma anche disposti in maniera intelligente e pratica, proprio per massimizzare la loro praticità. Anche il bagagliaio porta in dono spazi generosi, che si rivelano molto utili sia per viaggi e spostamenti ma anche ad esempio per la classica spesa settimanale del sabato mattina, con la Kia Sportage R che può essere caricata più di quanto ci aspettassimo prima della prova su strada.

Prezzo concorrenziale per la Kia Sportage R
Su strada poi, una volta partiti, ci accorgiamo che rispetto alle versioni con motorizzazioni più parche la Sportage R si fa valere, soprattutto su tratti non troppo impegnativi in termini di curve, una delle poche situazioni dove i tecnici Kia potrebbero ancora apportare qualche miglioria alla vettura. Nei tratti collinari dove siamo passati infatti abbiamo potuto notare che lo spunto non è così immediato come avremmo voluto, soprattutto appunto in uscita di curva. Ciò non vuol dire che al volante della Sportage R non ci si diverta, anzi, semplicemente non ci si può attendere una guida troppo estrema e grintosa. Le note positive invece, oltre a quelle elencate in precedenza, sono rappresentate dal prezzo d’acquisto (37.000€, decisamente concorrenziale rispetto alle concorrenti, Volkswagen Tiguan su tutte) e dai costi di gestione, decisamente contenuti anche in funziona dell’ampia garanzia offerta da Kia.

TUTTO SU Kia Sportage
Articoli più letti
RUOTE IN RETE