USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Kia Sorento, sul SUV debutta il Blind-Spot View Monitor

Il sistema Blind-Spot View Monitor montato sulla Kia Sorento, in uscita in autunno, permette al guidatore di avere a disposizione due occhi virtuali in più, eliminando di fatto i punti ciechi del veicolo

Il tema della sicurezza è sempre più centrale nei pensieri delle case automobilistiche e questa corsa ha portato a un’innalzamento esponenziale dei sistemi, attivi e passivi, a disposizione di conducente e passeggeri. Kia, nella nuova generazione del SUV Sorento, nelle concessionarie entro l’autunno, introduce per la prima volta il Blind-Spot View Monitor (BVM), un sistema che permette al guidatore di avere a disposizione due occhi virtuali in più, eliminando di fatto i punti ciechi del veicolo.

Blind-Spot View Monitor: il nuovo sistema di sicurezza per Kia Sorento

Sorento è il primo modello di Kia in Europa che offre il Blind-Spot View Monitor (BVM), un sistema che permette al guidatore di avere a disposizione due occhi virtuali in più, eliminando di fatto i punti ciechi del veicolo. Nel quadro strumenti TFT-Lcd (con un display ad alta definizione da 1920 x 720 pixel) della vettura vengono trasmesse le immagini ad alta risoluzione riprese dalle telecamere grandangolari ad alta risoluzione nascoste nelle calotte degli specchi retrovisori esterni. L’immagine prendere brevemente il posto del tachimetro, senza eliminare però l’indicazione della velocità, garantendo la massima sicurezza anche in caso di cambio di corsia. La tecnologia Blind-Spot View Monitor di Kia è offerta agli acquirenti europei di Sorento insieme al Surround View Monitor e al PCA, un vero e proprio assistente virtuale – sempre in funzione – che permette di evitare le collisioni durante le manovre di parcheggio.

TUTTO SU Kia Sorento
Articoli più letti
RUOTE IN RETE