USATA
cerca auto nuove
NUOVA

La Nissan GT-R del futuro? Si guiderà con il pensiero

Il marchio giapponese ha presentato la futura GT-R che vedrà la luce nel 2050: sarà un esoscheletro connesso al cervello e potrà essere indossato dal pilota come un vestito

Nell’attesa di vedere la nuova generazione del 2023, magari dotata di tecnologia ibrida, Nissan ha svelato la sua idea futuristica di una GT-R per l’anno 2050. Ad essere onesti il progetto di questa “vettura” (se così la vogliamo definire) è del giovane designer Jaebum “JB” Choi, il quale ha lavorato su un’auto davvero unica come protagonista della sua tesi presso l’ArtCenter College of Design di Pasadena, in California.

Dai render virtuali al primo simulacro a scala reale il passo è stato veramente breve, soprattutto grazie all’interesse di Nissan Design America, dove lo stesso Choi è stato assunto all’inizio del 2020. Chiamata GTR-X, questa vettura è in realtà un prototipo (a grandezza naturale) che funziona come un “esoscheletro”, dal momento che il pilota, per guidarlo, dovrà calarsi nell’abitacolo sdraiandosi a pancia in giù.

Nissan GTR-X 2050 Prototipo

Secondo il progetto di Choi, la GTR-X diventerà quindi un’auto indossabile come un vestito, che si collegherà al cervello del guidatore attraverso lo specifico casco neurale in dotazione: gli impulsi cerebrali di chi starà dietro al volante faranno il resto, per un veicolo guidabile praticamente con il pensiero e molto vicino ai concetti già visti dal progetto Neuralink di Elon Musk, patron di Tesla.

Tra le altre caratteristiche vogliamo citare anche la presenza di una corazza che protegge la colonna vertebrale del pilota, le gomme con operatività a 360°, un motore a tecnologia elettrica o ad idrogeno e un alettone posteriore “attivo” capace di incrementare il carico aerodinamico alle alte velocità. “Al giorno d’oggi gli esoscheletri rendono le persone più forti – ha commentato JB Choi – Nel mio progetto ho cercato di adattare il più possibile le dimensioni della vettura (2,908 metri in lunghezza per 60 cm di altezza) al corpo di una persona, come se stesse letteralmente indossando l’auto. Volevo creare una nuova forma di automobile che non fosse un vero veicolo da guidare nel modo tradizionale, ma piuttosto uno spazio in cui macchina e uomo diventano una cosa sola”.

Nissan GTR-X 2050 Prototipo

TUTTO SU Nissan GT-R
Articoli più letti
RUOTE IN RETE