Lamborghini Alar

La carne argentina fa bene anche alle GT!

Lamborghini Alar. Può sembrare difficile crederlo, ma questa è proprio una Lamborghini! Così diversa dai tradizionali canoni stilistici della Casa di Sant’Agata Bolognese, da non sembrare affatto una vettura della scuderia del Toro. Per certi versi non è del tutto sbagliato pensarla così, anche se sotto quest’atipica carrozzeria, batte il famoso V12 che spingeva la potente Diablo.
Da dove nasce quindi questa curiosa e sinuosa livrea fatta di morbide linee, generosi convogliatori d’aria ed appendici aerodinamiche? L’artefice è Joan Ferci, un designer che, su commissione di un distributore ufficiale Lamborghini sud americano ed il placet della Casa bolognese stessa, ha realizzato Alar.
La passione di questo designer per le Diablo, non è certo una novità, questo infatti è il terzo modello, del designer argentino, basato su Lamborghini Diablo. A far compagnia ad Alar, ci sono infatti Coatl ed Eros GT-1, tre modelli uniti dalla medesima passione per i tori.
Se da un punto di vista estetico, Lamborghini Alar spicca per l’esclusività delle sue forme, anche per quel che riguarda le prestazioni questa Supercar fa impallidire. Lamborghini Alar è infatti in grado di sviluppare circa 700 cavalli, potenza che può spingere questa supercar ad una velocità massima di oltre 350 km/h.
Per il momento bisognerà accontentarsi di queste poche immagini, che arrivano direttamente dai blog internazionali. Lamborghini Alar verrà presentata il 30 Marzo a Buenos Aires, quindi non bisognerà attendere ancora molto per altri dettagli ed immagini.

ARTICOLI CORRELATI